L’angelo degli Ultimi riceve dal Comune l’affidamento temporaneo di Casa del Sorriso

È finito a quanto pare il tran tran tran delle responsabilità sulla gestione di Casa del Sorriso di Don Giorgio Quici, la struttura destinata all’accoglienza d’emergenza dei senza tetto del Comune di Caserta.

Questa mattina è stata pubblicata la revoca della Delibera n.17 del 20 febbraio 2019 e in contemporanea il cosiddetto “Affidamento Temporaneo della struttura di via Mondo all’Associazione L’Angelo degli Ultimi, per l’assistenza ai senza fissa dimora in grave stato di marginalità”.

L’atto sinceramente sperato in virtù di un impegno che l’associazione da molto tempo mette in campo per il sostegno e l’aiuto ad un cospicuo numero di senza tetto, un’azione svolta non solo su strada, dall’ assistenza quotidiana per il cibo, il ricambio abiti, le piccole cure mediche giornaliere, la pulizia fisica, l’accompagnamento presso ospedali e strutture di cura e persino la documentazione personale, tutto a spese dell’associazione, con l’aiuto della rete dei volontari che gira intorno a L’ Angelo degli Ultimi.

“Siamo felici dell’affidamento ufficiale – commenta sorridente Antonietta D’Albenzio, instancabile presidente dell’associazione, ma in realtà prima volontaria essa stessa – dire che non ci speravamo sarebbe una bugia, tra l’altro, in questo periodo di attesa certamente non siamo rimasti con le mani in mano e abbiamo continuato la nostra attività on the road grazie all’ausilio del camper e l’attività nella struttura, dotandola a nostre spese di lettini a castello per l’accoglienza temporanea dei casi di emergenza.

Non dico nulla di nuovo, pubblichiamo tutto con trasparenza sulla nostra pagina Facebook, i ragazzi al momento accolti stanno facendo uno splendido percorso di recupero ed alcuni hanno anche cominciato a fare qualche piccolo lavoretto, impegnandosi in prima persona nel sostegno dei propri compagni in difficoltà”.

Il documento, fortemente voluto dall’interessamento di un consigliere comunale avallato dalle due assessore del Comune di Caserta, Maddalena Corvino e Maria Giovanna Sparago, decreta dunque una operatività ufficiale di 90 giorni, allo scadere del quale sarà pubblicata una manifestazione d’interesse verso la gestione della struttura.

“Non ci preoccupa la temporaneità dell’affidamento – aggiunge la presidente dell’Angelo degli Ultimi – ci interessa solo che i “ragazzi” stiano bene e siano accuditi con affetto e umanità, condotti verso un vero recupero”.