L’anoressia nei versi di Nancy Amato

L’anoressia nei versi di Nancy Amato
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

L’anoressia è un disturbo del comportamento alimentare che affligge ancora molte persone, sia maschi che femmine, le quali mirano ad avere un peso molto al di sotto di quello adeguato a loro. Nonostante vogliano mangiare, esse lo rifiutano per paura di ingrassare e la paura di essere sovrappeso le spinge a non farlo. Questo disturbo provoca diversi problemi fisici ed è ancora molto diffusa, specialmente nelle donne, spesso si guarisce ma altre no, portando anche alla morte.

Secondo gli studiosi, il fenomeno è causato dal cosiddetto “modello occidentale” di bellezza che vede nella magrezza il punto di forza per essere considerate attraenti mentre è accertata in alcuni casi la predisposizione genetica. Altre cause riguardano i fattori psicologici, specialmente in età adolescenziale.

Una sensibile poetessa

Oggi vi presentiamo una poesia a tema di Nancy Amato, autrice del libro di poesie Sensi edito dalla casa editrice Libro Italiano. Ha partecipato a diversi concorsi, quali Il cibo e l’anima. Associazione Amici, Emozione in versi. Associazione La Madia dell’arte, Diciamolo con la poesia. Associazione I Matt, Parole in dono, Gocce di Memoria, A Lucito Majje delle defense, vincendo premi.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Frequenta diversi salotti letterari nazionali ed internazionali nonché organizzatrice di vari eventi poetici. Ha anche pubblicato due racconti Cerasella e Occhindiscreti LFA Publisher. Ama scrivere in versi liberi temi amorosi e sociali. E’ anche volontaria Croce Rossa Italiana.

Una poesia molto attuale: Anoressia

Come ha dichiarato la poetessa: la poesia l’ho scritta a febbraio per il concorso di Roma “Il cibo e l’anima”. Il messaggio del componimento è rivolto ai ragazzi ed alle ragazze per evitare che seguano i modelli dei social, volendo dimagrire non mangiando. Rifiutando il cibo, infatti, vanno verso la rovina della loro mente e del loro corpo. Essa è stata classificata al terzo posto con l’Associazione “Amici…di versi”. Ecco i versi, che non spiegherò vista la sensibilità poetica presente nel testo:

Anoressia

Sono prigioniera della mia mente.
Mi sento soffocare
Dalle mie paure.
Perché
Questo folle
Stupido
Rifiuto di mangiare.
Strattono lo specchio
Gli urlo: Aiutami!
Ma tace
Prendo a calci la bilancia
Mi sento stanca
Affaticata
La mia anima mi guarda
Lì nel letto
Avvolta da tubicini.
Disperata cerco di vivere
Per non essere più stupida
Mentre
La mia lacrima si poggia sul mio respiro
E un sorriso mi bacia il cuore.