L’arte della seta, l’eccellenza  e la creatività campana

Caserta – In Piazza  Dante, dal 7 al 16 dicembre, presso il Circolo Nazionale saranno esposte le opere di tre artisti che esprimono attraverso la loro arte la tradizione e la bellezza del territorio.

Pina Raucci presidente dell’Associazione culturale Favoleseriche che da tempo promuove la cultura della seta di San Leucio e delle tradizioni del Real Sito Borbonico locale, tramite sfilate, eventi di gala e spettacoli teatrali e di musica popolare, con i propri splendidi abiti in seta, ricostruiti con accuratezza sulla base dei modelli in voga nel XVIII secolo.

L’Associazione Favole Seriche nasce nell’ottica di riaffermare nel circondario la cultura e le tradizioni di San Leucio e diffonderle al di fuori del territorio locale. La creazione dell’Associazione si innesta su di una tradizione plurisecolare di cultura della seta, maturata in loco attraverso gli insediamenti produttivi, e le relative disposizioni legali ed amministrative d’avanguardia, voluti da Ferdinando IV di Borbone, per industrializzare le piccole iniziative a livello di impresa familiare che erano sorte spontaneamente nella zona.

L’esperienza acquisita nel tempo dalla popolazione del Borgo, rimasta compatta e poco numerosa, ha creato negli abitanti una vera e propria cultura della seta e delle tradizioni borboniche, che si estrinseca attraverso iniziative rievocative periodiche e la fioritura di laboratori artigianali dedicati alla lavorazione della seta.

Inoltre presenti opere della ceramista Caterina Grasso, Kateramica e Carlo Merola con i suoi Wood projects.

A cura dell Ass. Culturale Favole Seriche.

Orari 10:00-13:00, 16:00-22:00