Lavoro, il 10 aprile si apre il procedimento del licenziamento dell’ex dipendente dell’ospedale di Caserta

Malore improvviso per una donna ad Arienzo
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Si aprirà il prossimo 10 aprile, davanti alla sezione lavoro del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il procedimento per discutere del licenziamento di Vincenzo De Angelis da parte della Ep, la società che si occupa del servizio mensa all’ospedale di Caserta.

Il delegato sindacale della Filcams Cgil è stato licenziato in tronco dopo una presunta discussione con una dipendente dell’ospedale. De Angelis, in servizio da oltre vent’anni presso l’azienda che si occupa della mensa, non ha mai avuto alcun problema di ordine disciplinare come ha dimostrato nel dossier presentato ai giudici dal suo legale.

glp-auto-336x280
lisandro

Parallelamente all’azione giudiziaria, prosegue quella sindacale che ha visto dalla data del licenziamento i dipendenti della Ep mobilitarsi per chiedere il reintegro immediato da parte dell’azienda. La Filcams ha promosso uno sciopero che ha fatto registrare un’adesione di oltre il 50% degli addetti che hanno manifestato davanti alla sede della direzione generale.

C’è stata anche una convocazione della prefettura per cercare di trovare una soluzione: a Palazzo Acquaviva, assieme ai delegati sindacali, però si è presentato il solo direttore generale dell’ospedale Gubitosa con l’azienda che ha dato forfait. In questi giorni il personale ha sollecitato nuovamente il provinciale per promuovere nuove iniziative di protesta.

Il delegato Filcams ha trovato pieno sostegno nella sua battaglia da parte dei Cobas che pure hanno promosso un’azione incisiva contro la Ep. Ulteriori sviluppi si attendono nelle prossime ore quando si conosceranno le nuove iniziative di protesta che le parti sociali metteranno in campo.