L’avvocato Vittorio Giorgi di Caserta al 6° Ethnosport Forum 2024 di Antalya

Vittorio Giorgi al 6° Ethnosport Forum 2024
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Il 6° ETHNOSPORT FORUM si è svolto ad Antalya, in Turchia, dal 17 al 18 febbraio 2024, ed è stato organizzato dalla World Ethnosport Confederation, presieduta da Bilal Erdogan.

L’evento, intitolato “Il rilancio degli Sport Tradizionali“, ha riunito 40 esperti provenienti da tutto il mondo per discutere di temi di grande importanza.

Tra questi, vi erano la promozione dei giochi e degli sport tradizionali nelle scuole, l’utilizzo del turismo culturale come strumento per diffondere gli sport tradizionali e la partecipazione delle donne nelle competizioni di tali discipline.

glp-auto-336x280
lisandro

Durante le sessioni, Vittorio Giorgi, presidente della Federazione Italiana Kurash e Lotte Tradizionali (FIKULT), ha partecipato attivamente con la sua vasta esperienza di dirigente sportivo. Inoltre, ha firmato un protocollo d’intesa per la codificazione di un regolamento comune per le competizioni internazionali.

Alla conferenza erano presenti i Ministri dello Sport di 12 Paesi. Vittorio Giorgi, un avvocato civilista di Caserta, fa parte dell’Ordine forense di Santa Maria Capua Vetere.

Gli Ethnosport

Gli “Sport Tradizionali”, noti anche come “Ethnosport”, sono discipline praticate da secoli in specifiche regioni geografiche o da determinate etnie e che sono state tramandate di generazione in generazione fino ad oggi.

Vittorio Giorgi e Bilal Erdogan
Vittorio Giorgi e Bilal Erdogan

L’UNESCO ha riconosciuto che gli Sport e Giochi Tradizionali fanno parte del patrimonio culturale immateriale e rappresentano un simbolo della diversità culturale delle nostre società.

L’organizzazione ha incluso alcuni sport tradizionali nella lista del “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità”.

A settembre, nella capitale del Kazakistan, Astana, si terranno i World Nomad Games, un evento dedicato agli Sport Etnici che vedrà la partecipazione di oltre 3.000 atleti provenienti da tutto il mondo.