Lazareth, la motocicletta volante che arriva dalla Francia è realtà. Ecco il video di come funziona

Lazareth è una piccola azienda francese che ha stupito il mondo lanciando la LMV 496, la prima motocicletta volante prodotta in serie.

Per muoversi sia sull’asfalto che nel cielo la Lazareth LMV 496 dispone di due motorizzazioni: su strada la moto si muove con un motore elettrico le cui batterie promettono 100 km di autonomia mentre per volare il mezzo usa due motori a turbina, concettualmente molti simili a quelli degli aerei e nascosti nella coppia di ruote girevoli. Le due turbine hanno una potenza massima di 1300 cavalli e 2.800 Nm di coppia e l’autonomia in volo è di 12 minuti.

La linea della LMV 496 è ispirata a quella del precedente modello di Lazareth ovvero la LM 847, un quadriciclo equipaggiato da un motore V8 Maserati da 4.700 cc di cilindrata e 470 cavalli di potenza. Anche la LMV 496 esteticamente sembra equipaggiata da un grosso motore a benzina, ma quelle che sembrano le testate di un V8 sono in realtà i serbatoi del cherosene per le turbine.

Il telaio della moto volante è realizzato in alluminio mentre abbonda anche il carbon-kevlar per le scocche e le sovrastrutture. L’impiego di materiali nobili è costosi è stato necessario per il contenimento del peso. La sella è monoposto e la posizione di guida, che non varia in volo e su strada, è molto simile a quella delle moto sportive.

La moto volante promette anche di essere molto facile da manovrare. Per alzarsi in volo e per atterrare la Lazareth non necessita di una pista, infatti il decollo verticale (VTOL) è la sua principale caratteristica. Il passaggio da modalità stradale a modalità volo viene gestito da una pulsantiera a ridosso del manubrio e tutte le informazioni quali altitudine, regime di rotazione delle turbine ed autonomia vengono visualizzate nella strumentazione.

L’azienda fondata nel 1998 dall’ingegnere Ludovic Lazareth si è sempre occupata di mezzi speciali, in particolar modo di motociclette classificandosi prevalentemente come Customizer, ovvero una casa dedita alla realizzazione di mezzi pesantemente personalizzati e rielaborati nella meccanica. Con il lancio dell’inedita motocicletta volante, la LMV 496, la casa francese diventa un vero e proprio costruttore, per giunta dei più visionari.

Per la Lazareth LMV 496 è prevista una piccolissima produzione di serie in soli 5 esemplari,tutti già venduti, al prezzo esclusivo ma tutto sommato ragionevole di circa mezzo milione di dollari. A chi fosse interessato ad acquistare la “Flying motorcycle” farà piacere sapere che Ludovic sta già pensando ad un nuovo lotto di produzione.

Loading...