Le foto di Caracas di Marco Ghidelli al Capua il Luogo della Lingua festival venerdì 14 giugno

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Venerdì 14 giugno, alle 20.00 nel Cortile di Palazzo Lanza a Capua, sarà ospite Marco Ghidelli, fotografo, autore di Caracas, edito da Colonnese, il racconto fotografico del film tratto dal romanzo “Napoli Ferrovia” di Ermanno Rea, interpretato sul grande schermo da Toni Servillo e Marco D’Amore che ne firma anche la regia. L’incontro rientra nell’ambito della diciannovesima edizione di Capua il Luogo della Lingua festival, direzione artistica di Giuseppe Bellone.

Conducono l’incontro Elena Manfredini e Mirko G. Rauso. L’evento con Marco Ghidelli sarà in compagnia della regista e sceneggiatrice Barbara Rossi Prudente, autrice del libro Dell’amore e altri disturbi, edito da Castelvecchi.

Bruno-Cristillo-Fotografo
Terrazza Leuciana
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Le foto di Marco Ghidelli ripercorrono sul set – tra le vie, i palazzi, le notti di Napoli – la storia dello scrittore – intellettuale che cerca di capire il mondo così profondamente cambiato, attraverso la sua controversa amicizia con Caracas, personaggio carico di eccessi e di passioni, che si aggira nel grande quartiere-mondo a ridosso della stazione ferroviaria (ma non solo), in una città crocevia di vite e di mondi.

Marco Ghidelli nato a Caserta nel 1981, si specializza nella fotografia di scena. Documenta il lavoro e gli spettacoli di alcune delle produzioni più importanti della scena teatrale italiana. Negli ultimi anni passa al cinema. Per Cattleya fotografa l’ultima stagione di Gomorra, Citadel – Diana e ACAB. Ha pubblicato per Colonnese il libro fotografico Caracas.

Capua il Luogo della Lingua festival rientra nella Campagna nazionale di promozione della lettura organizzata dal Centro per il libro e la lettura Il Maggio Dei Libri sotto l’egida del Patto per la lettura di Capua riconosciuta dal Ministero della Cultura “Città che legge”, con la partecipazione di tutte le scuole di secondo grado di Capua, in partenariato con il Museo campano e con il sostegno del Circolo dei lettori di Capua e Mater bistrot – Cose d’Interni Libri e della BCC Terra di Lavoro S. Vincenzo de’ Paoli.