Le linee guida per assicurare in maniera corretta un autocarro

Non tutti i veicoli sono classificati nello stesso modo. Alcuni mezzi necessitano di particolari accorgimenti, in quanto hanno una struttura diversa dai classici veicoli. L’autocarro è uno di questi. Esso viene definito come un mezzo adatto a trasportare sia materiali che persone nello stesso momento e, dipendentemente dall’uso a cui viene destinato, è presente in commercio con diversi nominativi.

Viene immatricolato con la sigla N1 se è un autocarro leggero, K0 se è un pick-up, K9 se è un pick-up con cabina allungata e F0 se è un furgone. L’autocarro necessita di particolari attenzioni anche dopo che è stato acquistato e per questo motivo la sua polizza assicurativa è più alta rispetto agli altri veicoli.

Tipologie di polizze assicurative per gli autocarri

Gli autocarri possono essere destinati ad usi diversi. In particolari sono destinati ad uso privato e ad uso professionale.

Quando un autocarro è destinato ad uso privato significa che può essere utilizzato per il trasporto occasionale di attrezzatura e per il trasporto di persone, senza un limite massimo di tempo. Sostanzialmente non viene utilizzato per la propria attività lavorativa. La polizza assicurativa per questo tipo di veicolo ha un importo più alto rispetto a quella generica, in quanto non c’è né un limite massimo di tempo di utilizzo né un limite massimo di persona che possono essere trasportate. Quando, invece, un autocarro è destinato ad uso professionale la situazione cambia. In questo caso, durante la redazione della polizza, vengono definiti in modo specifico le ore lavorative per la quale l’autocarro viene impiegato e il numero di persone che possono utilizzarlo, che generalmente sono gli addetti ai lavori. E’ possibile notare che nel caso di uso professionale ci sono dei limiti da rispettare e questo apporta delle differenze di prezzo nella polizza rispetto al caso di uso privato.

Nella definizione della polizza assicurativa deve essere considerata anche la franchigia, quota che generalmente tende ad aumentare all’aumentare del peso e delle dimensioni dei veicoli.

Come vengono definite le polizze assicurative?

La prima cosa da sapere nel momento in cui si stipula una polizza assicurativa di un autocarro è il fatto che la tariffa aumenta all’aumentare della sua massa. Questo perché maggiore è la massa, maggiore è la probabilità di causare danni. La franchigia può essere assoluta o relativa, è necessario definire la differenza per capire meglio quale tariffa potrebbe essere più conveniente.

La franchigia relativa definisce la soglia del danno in termini di denaro, per la quale se l’importo del danno è minore della franchigia, il pagamento verrà effettuato dall’assicurato stesso, mentre se il danno è maggiore della franchigia il pagamento verrà effettuato dalla compagnia assicurativa. Anche la franchigia assoluta definisce una soglia di danno in termini di denaro, per la quale l’assicurato è tenuto a pagare importi di danno minori o uguali alla franchigia, mentre, in caso di superamento, la restante parte verrà pagata dalla compagnia.

E’ facile ora comprendere il motivo per cui è più conveniente una polizza assicurativa con franchigia elevata per veicoli di massa e dimensioni più elevate. La franchigia, inoltre, deve tenere conto della frequenza di accadimento di un evento. Se un evento è abbastanza frequente, come un incidente o un tamponamento, la franchigia viene mantenuta bassa, mente nel caso di un evento raro viene mantenuta più alta.

E’ importante, però, considerare anche un’altra questione. La franchigia non considera solo danni generici impartiti al veicolo. Essa considera anche tutti i danni impartiti alle persone che si trovavano a bordo dell’autocarro al momento dell’incidente, oltre che i potenziali furti del veicolo. Diventa dunque fondamentale la considerazione di polizze assicurative ausiliarie, anche se onerose, con lo scopo di coprire potenziali danni che la polizza in sé non è in grado di fare da sola.

E’ importante considerare più preventivi per una polizza assicurativa, a parità di franchigia, in modo da poter confrontare tutte le voci e valutare quale tra tutte può essere la soluzione più conveniente.

Loading...