Le pizze con impasto speciale della Pizzeria Luca Brancaccio di Caserta

La margherita con impasto di farina integrale della Pizzeria Luca Brancaccio di Caserta.
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Nell’ordinare una pizza si può scegliere, oltre al topping, anche il tipo di impasto? Questo è possibile presso la Pizzeria Luca Brancaccio di Caserta che offre in totale ben 10 tipi di impasto, contando anche quello classico e quello senza glutine. Un esercizio di bravura da parte del pizzaiolo ma anche un’occasione per il cliente di assaggiare qualcosa di diverso dal solito e di mangiare in maniera più salubre, senza rinunciare al gusto di una buona pizza.

Oltre all’impasto classico ed a quello senza glutine, che nel menù sono fissi, nella pizzeria di Luca Brancaccio sono disponibili a rotazione almeno due impasti speciali composti da farine integrale, di kamut ed altre. Tutte farine speciali di alta qualità accomunate dal fatto ci conservare le proprietà nutritive del grano, garantendo maggiore apporto di fibre e vitamine e, soprattutto, maggiore digeribilità.

glp-auto-336x280
lisandro

Naturalmente, la gestione di questi impasti speciali richiede particolare perizia ed attenzione, come spiega lo stesso Luca Brancaccio: “Anche la cottura di queste pizze è diversa rispetto a quelle con impasto normale: io le faccio cuocere a bocca di forno, quindi con una cottura più docile e lenta, con una temperatura più bassa. In questo modo la presenza di amidi e di glutine cala ulteriormente in maniera naturale e la pizza risulta ancora più digeribile”.

“Le pizze con impasti speciali sono sempre più richieste dai clienti – Racconta Lorenzo Esposito, caposala della Pizzeria Luca Brancaccio – ed il pubblico che le apprezza è sempre più ampio e variegato. Infatti gli impasti speciali finiscono sempre molto rapidamente, siamo noi in sala a dire al cliente di volta in volta quale impasto è disponibile”.

Abbiamo degustato la Margherita con impasto di farina integrale. Al primo colpo d’occhio la pizza sembra quasi identica alla normale, salvo per il cornicione che è meno pronunciato. Caratteristica che la fa assomigliare di più ad una pizza “a ruota di carro”, tipica di Napoli centro, piuttosto che alle ormai classiche pizze in stile casertano, con il cornicione “a canotto”. Il disco di pasta rimane sottile ma ben sostenuto anche al centro, il cornicione leggermente croccante all’esterno, caratteristica voluta e ricercata da Brancaccio. Nel complesso, la pizza risulta più leggera e digeribile del normale, conservando il sapore della classica Margherita, con un sentore appena più rustico.

Tutti gli impasti speciali della Pizzeria Luca Brancaccio:

Integrale: la farina integrale fornisce all’organismo un giusto apporto di vitamine, fibre e sali minerali. Un’importante proprietà della pasta integrale riguarda l’indice glicemico: poiché questo è basso, l’energia dei carboidrati viene rilasciata in modo graduale nel sangue;

Segale: la segale è ricchissima di proprietà nutritive, di vitamine del gruppo B e di fibre. Inoltre è un carboidrato a basso indice glicemico, a basso apporto calorico ed ad alto valore energetico;

Curcuma: la curcuma ha effetti antiossidanti, antinfiammatori e svolge un ruolo importante nella prevenzione e nel trattamento di varie malattie associate ad uno stato infiammatorio ed ad un aumento dello stress ossidativo;

Canapa: anche i semi di canapa hanno importanti proprietà nutrizionali. Innanzitutto contengono grandi quantità di proteine vegetali e di aminoacidi essenziali ad elevato valore biologico. Inoltre, sono una naturale fonte di fibre alimentari;

Senatore Cappelli: farina di grano antico che nasce cuore della Murgia pugliese, la Farina Senatore Cappelli ha una quantità di calorie leggermente più bassa di altri grani ed esercita effetti benefici sul colesterolo. Inoltre, è ricca di proteine, lipidi, amminoacidi, vitamine del gruppo B, vitamina E e sali minerali.

Kamut: altro cereale antico, il grano Khorasan è considerato uno dei cereali più completi dal punto di vista nutrizionale. La farina di Kamut è più digeribile e contiene fino al 40% in più di proteine rispetto ai grani comuni;

Grano arso: in confronto alla farina bianca tradizionale, quella di grano arso ha innanzitutto un maggior contenuto di proteine e sali minerali, una quota maggiore di carboidrati semi-frammentati, un pH inferiore e meno acqua;

Multicereali: la farina multicereali è un prodotto ricco di fibre e proteine e ne risulta una pizza contenuto calorico più basso rispetto ad dall’impasto classico. La presenza di farine da cereali diversi garantisce un maggior apporto di proprietà nutritive.

La Pizzeria Luca Brancaccio è a Caserta, in via Sardegna, 42.
Chiusa il lunedì e la domenica a pranzo.
Contatti: info@pizzerialucabrancaccio.it; 0823 77 66 69;
https://www.pizzerialucabrancaccio.it