L’Ente Idrico Campano celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua 2024 alla Reggia di Caserta

La risorsa idrica sostenibile soluzioni e strategie, convegno con cui l'Ente Idrico Campano ha celebrato la Giornata Mondiale dell'Acqua 2024
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Nella splendida cornice della Sala Romanelli della Reggia di Caserta, si è tenuto il convegno “La risorsa idrica sostenibile: soluzioni e strategie“, un’iniziativa con cui l’Ente Idrico Campano ha celebrato la Giornata Mondiale dell’Acqua 2024.

Questo evento è stato un’importante opportunità per riflettere e confrontarsi sulle sfide della gestione responsabile dell’acqua e promuovere azioni concrete per la sua sostenibilità. Si è trattato di una delle iniziative, frutto della collaborazione con la Reggia di Caserta, diretta dalla competente Tiziana Maffei, per la valorizzazione del patrimonio culturale, in particolare dell’Acquedotto Carolino, opera d’ingegneria idraulica progettata dal geniale architetto Luigi Vanvitelli, celebrata in chiusura dell’anno delle Celebrazioni Vanvitelliane per il 250° anniversario della sua morte.

glp-auto-336x280
lisandro

La Giornata Mondiale dell’Acqua del 2024 sarà dedicata all’utilizzo strategico dell’acqua come catalizzatore per promuovere la pace. Questa risorsa, fondamentale per contrastare la povertà, rappresenta un elemento chiave per la pace e l’equità sociale. Tuttavia, con la crescita demografica, lo sviluppo economico e urbano, l’inquinamento e il cambiamento climatico, la pressione esercitata su questa risorsa è sempre più elevata. I problemi relativi all’accesso all’acqua sono ormai fonte di conflitto in numerose regioni del pianeta. Le tensioni si intensificano quando le riserve idriche scarseggiano, la siccità dilaga o l’accesso all’acqua viene impedito da scontri armati.

In questo contesto, la Campania costituisce un punto di riferimento ineludibile per la promozione di un uso virtuoso dell’acqua, che ha svolto un ruolo essenziale nella storia millenaria di questa terra ricca di fiumi, ruscelli, fonti e sorgenti. Questa regione si distingue per la sua consapevolezza dell’importanza cruciale dell’acqua per la vita e lo sviluppo. La Giornata Mondiale dell’Acqua del 2024 rappresenta quindi l’occasione perfetta per celebrare la Campania e il suo incredibile patrimonio idrico, in armonia con la tematica scelta dalle Nazioni Unite.

Ad impreziosire il convegno, la partecipazione di Istituzioni, professionisti ed esperti del settore. I coordinatori dei 7 Ambiti distrettuali dell’Ente Idrico Campano hanno delineato i progetti e le attività in corso nei territori di competenza, sottolineando l’importanza della collaborazione tra istituzioni e territorio per la salvaguardia della risorsa idrica. Il direttore dell’Ente Idrico Campano, il signor Giovanni Marcello, ha evidenziato l’ampia e articolata attività svolta per garantire l’efficienza e la qualità del Servizio Idrico Integrato. Il presidente dell’Ente Idrico Campano, il dottor Luca Mascolo, ha illustrato in dettaglio le strategie, i progetti, le iniziative, le risorse economiche intercettate e i numerosi interventi in corso per la valorizzazione della risorsa idrica e la sua tutela. Infine, il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, ha testimoniato l’impegno costante e quotidiano per il risanamento ambientale, attraverso azioni e strategie condivise tra l’Ente Idrico Campano e la Regione Campania. È stato un evento di grande spessore professionale, utilissimo per la condivisione di idee e progetti volti alla tutela e la valorizzazione della risorsa idrica.

L’Ente Idrico Campano è beneficiario di 110 milioni di euro per 32 interventi nell’ambito dell’Accordo di Programma con il Ministero dell’Ambiente, la Regione Campania e il Commissario Unico Regionale per la Depurazione e ha intercettato risorse per oltre 177 milioni di euro per interventi mirati alla riduzione delle perdite idriche, a cui si aggiungeranno ulteriori 80 milioni di euro per interventi già ammessi a finanziamento e in attesa soltanto del decreto di assegnazione.

Sono 19, inoltre, le proposte progettuali candidate con delibera n. 48 del 23-10-2023 per il Piano nazionale di interventi infrastrutturali e per la sicurezza del settore idrico, con progetti per oltre 1 miliardo di euro. Sono in corso, poi, gli interventi del programma “Energie per il Sarno” con risorse per 250 milioni di euro e ambiziosi traguardi di risanamento ambientale, che è possibile monitorare in tempo reale sul portale energieperilsarno.it: il piano prevede l’eliminazione di 113 scarichi in ambiente, al fine di assicurare entro il 2025 il disinquinamento del bacino idrografico del fiume Sarno e il recupero di tutto il litorale del golfo di Napoli. Sono 12 gli interventi, per complessivi 59 milioni di euro, per i quali invece si attende lo sblocco del Fondo Sviluppo e Coesione, con particolare riferimento alla ristrutturazione delle reti idriche e al potenziamento delle reti fognarie e degli impianti di depurazione.

L’evento presso la Reggia di Caserta ha rappresentato anche l’occasione per premiare i vincitori del Festival canoro Note d’Acqua, il contest idromusicale con gli studenti degli Istituti Scolastici di II grado della Campania, che hanno composto e interpretato brani incentrati sul tema dell’acqua: un’iniziativa che rientra nell’ambito del protocollo d’intesa stipulato tra Ente Idrico Campano e Ufficio Scolastico per la Campania, con l’intento condiviso di sensibilizzare i giovani riguardo alla tutela della risorsa idrica e dell’ambiente.

“Il successo di questo evento testimonia l’impegno e la determinazione di tutti coloro che si adoperano per la tutela dell’acqua e dell’ambiente e conferma l’importanza di promuovere una gestione responsabile della risorsa idrica, fonte di vita, per garantire un futuro migliore per le generazioni future. – sottolinea Luca Mascolo, presidente dell’Ente Idrico Campano – Il lavoro messo in campo dall’Ente Idrico Campano va nella direzione non solo di valorizzare e tutelare la risorsa idrica, ma anche di coinvolgere attivamente i cittadini rendendoli protagonisti del percorso virtuoso che, in piena e totale sinergia con la Regione Campania, continuiamo a portare avanti per la crescita e lo sviluppo dei nostri territori”.