L’Histoire Femme di Claudia Mazzitelli alla Biennale di Arte Moderna 2023 al Castello di Himeji, in Giappone

Castello di Himeji
Castello di Himeji
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

L’artista casertana Claudia Mazzitelli ha raggiunto un nuovo e importante traguardo nella sua carriera artistica: quest’anno porterà in esposizione una sua opera all’ottava Biennale di Arte Moderna al Castello di Himeji, in Giappone.

L’esposizione dell’opera della Mazzitelli si terrà dal 14 al 23 luglio 2023, e sarà un’occasione unica per apprezzare il talento e la creatività dell’artista casertana,  la cui ricerca artistica, intitolata “Histoire Femme” è dedicata al riscatto dell’universo femminile nell’eccellenza dei ruoli ben esercitati.

Il Castello di Himeji, conosciuto anche come Airone Bianco, è un famoso edificio militare situato nella città di Himeji, nella prefettura di Hyōgo, in Giappone. È considerato uno dei castelli più antichi e meglio conservati del periodo Sengoku e rappresenta un importante simbolo storico e architettonico del Giappone.

Il Castello di Himeji è noto per la sua struttura imponente e la sua elegante architettura. È composto da una serie di edifici, torri e mura difensive che si estendono su una vasta area. La torre principale, chiamata anche donjon o tenshu, è alta sei piani e offre una vista panoramica sulla città circostante.

Questo castello è parte dei cosiddetti “Tre castelli giapponesi” insieme al Castello di Kumamoto e al Castello di Matsumoto, ed è considerato il più ampio e il più visitato dai turisti. I visitatori possono esplorare gli interni del castello, ammirando gli intricati dettagli architettonici, i corridoi, le sale e gli affreschi che decorano le pareti.

Il Castello di Himeji è anche apprezzato come una delle più importanti opere d’arte del Giappone. Nel 1993 è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, riconosciuto per la sua importanza storica, architettonica e culturale. Quest’anno il castello celebra anche il suo trentesimo anniversario come sito del patrimonio mondiale.

Ringrazio gli organizzatori della Biennale per aver apprezzato la mia ricerca artistica – commenta con soddisfazione l’artista Claudia Mazzitelli – sono orgogliosa di rappresentare l’Arte Italiana in un contesto di altissimo profilo culturale, promosso in una location di assoluto rilievo, riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Per la mia opera, intitolata Oltre da Sempre, ho scelto di utilizzare calde tonalità mediterranee per promuovere l’eccellenza al femminile nel rispetto delle competenze ben esercitate. Mi auguro che i valori dell’Histoire Femme possano essere sempre più compresi e condivisi per restituire dignità alle donne che da sempre si prodigano per il bene dell’umanità”.

sancarlolab-336-280