LiberAzioni: viva la Repubblica antifascista, il 25 aprile al Cortile dell’ex ONMI

LiberAzioni: viva la Repubblica antifascista, il 25 aprile al Cortile dell'ex ONMI
Il quarto stato è un dipinto a olio su tela del pittore italiano Giuseppe Pellizza da Volpedo, realizzato nel 1901. Dal 7 luglio 2022 è conservato alla Galleria d'Arte Moderna di Milano
HONDALIVETOUR
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Quest’anno la Festa della Liberazione a Caserta con l’intera rete antifascista del territorio, a viale Beneduce 10

Associazioni, movimenti, organizzazioni sindacali, singoli cittadini che sentono la necessità di raggiungere e stimolare al confronto tanti soggetti, portatori di reali bisogni, che però sentono distante il tema della Resistenza partigiana e della lotta per la Liberazione dalla Dittatura e dal Nazifascismo, quasi come se fossero problemi non più attuali, esperienze del passato non più ripetibili.

La cronaca quotidiana, invece, ci racconta di conflitti armati in ogni angolo della Terra, ricordandoci quanto sia tutt’oggi necessaria l’idea della LIBERAZIONE come processo che deve puntare a superare il concetto di guerra quale metodo di risoluzione dei conflitti tra Stati, più spesso nati dalla voglia di egemonia e di potere.

glp-auto-336x280
lisandro

La narrazione che considera il Fascismo una fase storicamente conclusa rischia di annebbiare la vista sull’oggi e su un tragico possibile domani. Si inserisce, tra l’altro, in un processo che vede restringere diritti, comprimere la possibilità di critica e protesta, allontanare le persone dal voto e dalla partecipazione attiva. Una polverizzazione sociale dagli esiti tragici.

L’iniziativa prevede l’incontro – dibattito “Chi resiste oggi?Cronache dai mondi della precarietà” a cui prenderanno parte giovani, disoccupati, precari, rifugiati, persone della comunità LGBTQA+ ed anche un rappresentante della Comunità palestinese di Napoli.

Alle 18.30 vi sarà invece un Aperitivo antifascista con Concerto degli Aria Nova e una Cantata antifascista. L’evento sarà animato da giochi e letture per bambini, gazebo e stand in cui si porteranno all’attenzione della cittadinanza temi cruciali: l’Autonomia Differenziata, l’emigrazione dei giovani, il Premierato, la Pace, la libertà di espressione e l’occupazione della RAI, la liberazione delle donne, la riforma della scuola, i diritti dei migranti e delle minoranze,… ma anche questioni locali come il Macrico, il lavoro precario, il cattivo uso dei beni comuni, il degrado.

Un momento di festa, incontro e riflessione, grazie al quale si punta a ricostruire il NOI, il senso di una comunità che si riconosce nei valori dell’antifascismo, della solidarietà, dell’inclusione sociale, dell’accoglienza. E che si costruisce dal basso, con le parole e con le pratiche.

“Saremo insieme a tutti coloro che vogliamo celebrare con noi una delle date più rappresentative della storia del nostro Paese, la Festa della Liberazione dalla Dittatura NaziFascista, e che credono che oggi “ESSERE ANTIFASCISTI” sia NECESSARIO per combattere i nuovi Fascismi, esserne PARTIGIANI e creare nuove R-ESISTENZE, per raggiungere le nostre LIBER-AZIONI!

Inoltre il luogo scelto per l’iniziativa è estremamente significativo: il Cortile dell’Ex Onmi di Caserta. Questo spazio è destinato a diventare la Casa del Sociale dedicata alla figura di Mamadou Sy, che noi tutti ricordiamo come un operatore di Pace del nostro territorio, ancor più significativa in questi tempi in cui soffiano venti di guerra”.

Uno spazio che, a 4 anni dalla chiusura dell’Ex Canapificio, aspetta di essere riqualificato per diventare uno spazio sociale e di democrazia, affidato a una rete di 31 enti del terzo settore coordinata dal Centro Sociale Ex Canapificio.

L’iniziativa, perciò, vuole anche essere uno stimolo rivolto alle istituzioni locali, a rendere la democrazia praticabile attraverso gli indispensabili strumenti che le amministrazioni possono fornire, tra cui gli spazi.

LIBERARE SPAZI PER LIBERARE PERSONE. RETE ANTIFASCISTA – CASERTA
Centro Sociale Ex Canapificio – CGIL Caserta – ANPI Caserta – Libera Caserta – AUSER Caserta Circolo “Teresa Noce” – Comitato Parco Aranci – Comitato Città Viva – RAIN Arcigay – Coordinamento per la democrazia costituzionale sez. Caserta – ARCI – Comitato don Peppe Diana – Federconsumatori Caserta – Circolo Arci Galileo – Laboratorio Sociale Mille Piani – Sinistra Classe Rivoluzione – LIPU – Cooperativa EVA Mostra meno