Libere di scegliere. Diritto all’aborto e autodeterminazione, se ne parla a Villa Giaquinto

Libere di scegliere. Diritto all'aborto e autodeterminazione, se ne parla a Villa Giaquinto
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Incontro pubblico venerdì 5 luglio alle ore 18

Questo il titolo dell’incontro organizzato dalla Collettiva Transfemminista Caserta per venerdì 5 luglio in villa Giaquinto.

Interpretazioni restrittive della L. 194 , consultori chiusi, obiezioni di coscienza, stigma sociale: troppo spesso il percorso verso l’IVG è a ostacoli, soprattutto nelle regioni meridionali.

glp-auto-336x280
lisandro

“La storia ce lo insegna: non si può vietare l’aborto, si può solo renderlo più pericoloso” dichiara Ambra Zerrillo, componente della Collettiva e moderatrice dell’incontro. “Non parleremo solo di IVG, ma anche di salute riproduttiva e disuguaglianze.

È molto importante tornare a occupare gli spazi del discorso pubblico su questi temi, per non correre il rischio di doverci scontrare con posizioni anacronistiche”.

Un panel di grande interesse e rilievo, con ospiti di grande competenza ed esperienza. Saranno presenti, infatti, il dott. Silvio Pelella, responsabile dell’U.O. di ginecologia sociale dell’Ospedale di Caserta; la dott.ssa Silvana Agatone, ginecologa e cofondatrice dell’associazione LAIGA 194; la dott.ssa Rosetta Papa, ginecologa e già direttrice UOC Salute Donna ASL Na1

Libere di scegliere. Diritto all'aborto e autodeterminazione, se ne parla a Villa Giaquinto