Il Liceo Federico Quercia è stato selezionato dal Parlamento Europeo per partecipare all’evento dedicato al Premio Sakharov

Il Liceo Federico Quercia è stato selezionato dal Parlamento Europeo per partecipare all'evento dedicato al Premio Sakharov
SANCARLO50-700
ENJOY1
delpicar-t-toc
previous arrow
next arrow

Marcianise. Ancora un successo per il il Liceo ” Federico Quercia” Il prestigioso istituto, guidato dal Dott.Diamante Marotta, e’ stato selezionato dal Parlamento Europeo, in quanto Scuola Epas- European Parliament Ambassador School- per partecipare ad un evento dedicato al Premio Sakharov che si svolgerà a Strasburgo il giorno 14 dicembre durante la sessione plenaria del Parlamento.

In quella occasione i Deputati conferiranno al coraggioso popolo ucraino, rappresentato dal suo Presidente, dai leader eletti e dalla società civile, il Premio Sacharov 2022 per la libertà di pensiero.

JOYA

All’evento parteciperanno scuole EPAS da tutta Europa, di cui solo una dall’Italia, per l’appunto il Liceo ” Federico Quercia” in rappresentanza di tutte le Scuole Italiane Ambasciatrici del Parlamento Europeo.

” E’ per noi fonte di grande orgoglio- ha dichiarato il Dirigente Scolastico Diamante Marotta- rappresentare le Scuole italiane Epas in un evento prestigioso come la consegna del premio Sakharov per la libertà di pensiero. Si tratta del massimo riconoscimento che l’Unione Europea conferisce agli sforzi compiuti a favore dei diritti dell’uomo.La nostra scuola promuove il rispetto dei diritti umani in ogni ambito, dal modo in cui si prendono le decisioni, all’insegnamento, alle attività extracurricolari, all’ambiente di apprendimento degli studenti. I diritti umani sono importanti perché nessun individuo può sopravvivere da solo e le ingiustizie diminuiscono la qualità della vita a livello personale, locale e globale. Ciò che facciamo in Europa ha un effetto su ciò che accade nel resto del mondo”.
Il progetto EPAS, di cui ,per il Parlamento Europeo, e’ responsabile la Dott.ssa Chiara Landolfo, e’ curato dalle Proff. Irene Cecere e Giovanna Paolino Docenti Ambassador Senior del Liceo Quercia.

Le studentesse delegate a rappresentare il Liceo di Diamante Marotta all’evento del 14 dicembre 2022 sono le Ambassador Junior Asia Fulco 5 G e Francesca Pia Sarnelli 5 H.
.Il Premio è stato sinora conferito a dissidenti, leader politici, giornalisti, avvocati, attivisti della società civile, scrittori, madri, mogli, leader di minoranza, un gruppo antiterrorista, pacifisti, un attivista contro la tortura, un vignettista, prigionieri di coscienza lungamente detenuti, un regista, le Nazioni Unite come organismo e persino una ragazza che ha condotto una battaglia per il diritto all’istruzione. Il Premio promuove in particolare la libertà di espressione, i diritti delle minoranze, il rispetto del diritto internazionale, lo sviluppo della democrazia e l’attuazione dello Stato di diritto. Diversi vincitori, tra cui Nelson Mandela, Malala Yousafzai, Denis Mukwege e Nadia Murad, sono stati successivamente insigniti del Premio Nobel per la pace.

Il Liceo ” Federico Quercia” di Marcianise, che conta n.20 studenti Junior Ambassador del Parlamento Europeo, e’ stato gia’ ospite della sede di Bruxelles nello scorso mese di novembre : in quella occasione 32 allievi del Quercia, formati dallaDott.ssa Antonia Girfatti dell’Ufficio Europe Direct di Caserta , hanno potuto confrontarsi con la macchina istituzionale e politica di questa assemblea transnazionale multilingue, multipartitica eletta direttamente – unica esperienza al mondo -. Nell’anno scolastico 2021/2022, i ragazzi del Quercia hanno partecipato al Progetto Euroscola l’iniziativa che il Parlamento europeo promuove da alcuni anni con lo scopo di far incontrare studenti dei diversi Paesi dell’Unione, per discutere tra loro delle speranze e dei progetti per l’Europa del futuro.

” Il nostro obiettivo- ha concluso Diamante Marotta- e’ quello, attraverso la rete di scuole Epas, di sensibilizzare i nostri studenti sulla democrazia parlamentare europea, sul ruolo del Parlamento europeo e sui valori europei, favorendo, altresì. le interazioni tra studenti e deputati europei e le relazioni con le scuole di altri paesi europei”.