Il Liceo Giannone di Caserta all’Istituto “Grenoble” di Napoli per un incontro sulla figura di Leonardo Da Vinci

Giovedì 5 dicembre 2019 alcuni alunni del Liceo Giannone di Caserta si sono recati presso l’Istituto Grenoble di Napoli, nonché consolato di Francia, in occasione di una manifestazione, organizzata dall’associazione Francofil che ha avuto luogo nella biblioteca Mediathèque André Malraux, intitolata Jeunes en lecture, jeunes en musique.

Quest’anno il tema prescelto delle letture accompagnate da rappresentazioni musicali e teatrali  è stato il grande genio e talento italiano Leonardo Da Vinci, per celebrarne il cinquecentenario della morte e, allo stesso tempo, il centenario della fondazione dell’istituto francese a Napoli.

Dopo i saluti del console di Francia M. Laurent Burin des Roziers, i ragazzi giannoniani, frequentanti gli indirizzi del Liceo Classico della Comunicazione e del Liceo Classico e Scientifico sezioni Grenoble, in cui lo studio della lingua e cultura francese svolge un ruolo di primo piano, insieme ad altri ragazzi provenienti da altri istituti del circondario campano, hanno letto e interpretato dei brani tratti da diverse fonti, anche giornalistiche, che contemplano la figura di Leonardo e la sua attività presso la corte di Francia retta da Francesco I, tra cui “Le vol de la Joconde” (Il furto della Gioconda) avvenuto il 22 agosto 1911, e l’articolo pubblicato da Frédéric Niel nella rivista francese Le Pèlerin intitolato Le jour où Léonard de Vinci donna une fête magique pour François Ier (Il giorno in cui Leonardo Da Vinci organizzerà una festa magica per Francesco I).

Gli alunni interessati nelle letture sono stati Eliana Amato, Valeria Campolattano e Pasquale Siciliano della classe III E, Paola Petriccione della classe II E, Sara Campolattano e Clara Russo della classe I F, Gabriel Ciao della classe III H. Inoltre Giovanni Sergio, della classe III H, ha accompagnato le voci con un sottofondo musicale di pianoforte.

L’esperienza ha costituito un consistente apporto per il bagaglio culturale dei ragazzi, poiché il genio di Leonardo Da Vinci ha lasciato un segno indelebile nella storia e ancora oggi è molto attuale, e può essere adottato come un punto di riferimento fondamentale per i giovani che non devono mai smettere di avere sete di conoscenza in tutti i campi del sapere.