Liceo-Tecnico “Terra di Lavoro”, Esami di Stato al tempo del Covid 19

Caserta – Al Liceo-Tecnico “Terra di Lavoro” presieduto dalla dott.ssa Emilia Nocerino, sono iniziati gli esami di stato per i diversi indirizzi.

In questo particolare momento possono sicuramente essere considerati una prima prova generale per la riapertura di settembre, anche se per il suono della prima e vera propria campanella sarà una sfida impegnativa, accompagnata da un’ansia che sarà difficile da nascondere, perché il mellifluo virus stimolerà preoccupazione ed angoscia fino a quando non ci sarà garantita una difesa ufficiale medico-sanitaria, che pian piano alcune notizie iniziano a farci sperare in positivo.

Il primo giorno al “Terra di Lavoro” ha funzionato al meglio, gli studenti, correttamente instradati sul piano della sicurezza, sono stati rispettosissimi delle regole. L’organizzazione è stata perfetta, entrate e uscite separate, nessun incrocio, personale ATA pronto alle sanificazioni degli ambienti nel cambio alunni.

Primi orali nella piena tranquillità con gli alunni a loro agio. “Rispetto agli altri anni – sottolinea la vice-preside Brunella Arena – abbiamo vissuto un’atmosfera molto triste, anche se sta andando tutto bene come deve andare, ma manca quell’aria di festa, di gioia e soprattutto mancano gli abbracci e i saluti degli alunni che un po’ commossi lasciano la scuola dopo cinque anni”.