L’Inail al Belvedere di San Leucio: un punto sulle malattie professionali ma anche un modello di lavoro

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Questa mattina, martedì 31 gennaio a partire dalle 9.30 l’incontro organizzato dall’Inail Caserta al Belvedere di San Leucio che chiude il progetto ‘Incontri tematici tra Inail e patronati’ per presentare i risultati raggiunti, ma anche per affermare un modello di lavoro.

I lavori sono stati introdotti dalla direttrice dell’Inail di Caserta Giovanna Iovino che indosserà anche i panni della moderatrice. I saluti istituzionali, invece, sono stati affidati al sindaco di Caserta Carlo Marino, al direttore regionale dell’Inail Daniele Leone, al presidente dell’Ordine dei medici Carlo Manzi, a quello di Confindustria Beniamino Schiavone e al presidente del Co.Co.Pro. Caserta Clemente Di Rosa.

glp-auto-336x280
lisandro

Ha analizzato poi l’andamento delle malattie professionali in Terra di Lavoro il sovrintendente sanitario regionale dell’Inail Campania Roberto Ucciero.

I dirigenti medici di I livello dell’Inail di Caserta Lucia Vaiano e Vincenzo Letizia hanno affrontato invece il delicato tema della tutela globale del lavoratore dalla protesica al reinserimento lavorativo. Parteciperanno al dibattito anche i rappresentanti dei patronati Acli, Anmil, Epaca/Coldiretti, Ital, Inac, Inas, Inca, Inpal.

«La giornata rappresenta anche la precisa volontà di condividere con le Istituzioni presenti sul territorio un modus operandi che ha dato i suoi frutti nel miglioramento del flusso amministrativo –medico legale -funzionale e comunicativo tra le due parti in causa, riducendo tempi di attesa e implementando i servizi offerti – ha evidenziato la direttrice dell’Inail Iovino – Il percorso affrontato consente a tutti noi di rendere un servizio celere, efficiente e di qualità ai nostri infortunati e invalidi sul lavoro realizzando in pieno la mission dell’Inail».

«Tra patronati e Inail si è consolidata una rete di relazioni e di rapporti che consente di rendere più efficace e rapido il servizio dei cittadini – ha spiegato il presidente del Co.Co.Pro Di Rosa – l’Istituto è sempre più un erogatore di welfare e di servizi che accompagna il lavoratore infortunato e le imprese non solo quando ci sono infortuni o incidenti, ma in tutte le fasi della vita professionale migliorandone la qualità. I patronati hanno una funzione operativa che risulta essere migliore quanto più è solida l’interazione con l’Inail».