L’inganno. Antimafia. Usi e soprusi dei professionisti del bene, il libro di Barbano alla Camera di Commercio

SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

La Presentazione del libro oggi alle 17.30 alla Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Caserta. Ne discutono con l’autore Alessandro Barbano, gli avvocati Marco Del Gaudio e Gennaro Iannotti, il magistrato Raffaello Magi. Modera: il giornalista Giuseppe Perrotta.

Un sistema deviato e impossibile da criticare, in cui, in nome della lotta al crimine organizzato, l’eccezione diventa regola e tutto è considerato un’emergenza, anche se questo significa sacrificare il bene supremo della libertà e con esso anche la giustizia: c’è l’Antimafia al centro del viaggio, inquietante e drammatico, che Alessandro Barbano propone nel libro “L’inganno”, edito da Marsilio.

sancarlolab-336-280

Il volume, nato per raccontare “gli abusi, gli sprechi, i lutti e l’inquinamento civile perpetrati da un apparato burocratico, giudiziario, politico e affaristico cresciuto a dismisura e fuori da ogni controllo di legalità e di merito”, entra dentro i meandri di un sistema che secondo l’autore è ormai diventato invasivo e dispotico.

Barbano infatti denuncia errori e abusi di potere, tra confische e sequestri che colpiscono migliaia di cittadini e imprenditori mai processati, o piuttosto assolti. Nel libro l’autore narra di sentenze che anticipano leggi e di pene che crescono al diminuire dei reati ma soprattutto di una falsa e pericolosa retorica che professa l’idea che il rovesciamento dello Stato di diritto sia necessario alla vittoria sulla malavita.

Se è quanto mai necessario combattere la mafia, questa lotta non può essere portata avanti a danno della democrazia: ecco perché secondo Barbano è tempo di tornare a un diritto penale basato su fatti e prove, definendo univocamente il confine fra lecito e illecito.