Linguine con alici fresche e colatura di Cetara

Linguine con alici

La colatura di alici è un prodotto tipico campano, realizzato nel borgo marinaro di Cetara, in costiera Amalfitana. Se ne hanno notizie durante l’impero romano, una salsa simile chiamata “garum”. In seguito nel Medioevo, in un monastero Amalfitano, i monaci conservavano le alici in grosse botti con l’aiuto del sale.

In questo modo il pesce perdeva i liquidi che fuoriuscivano dalle fessure. Questo liquido filtrato varie volte e fatto ridurre al sole in bottiglioni di vetro, fatto maturare vari mesi, viene detta “colatura”. In cucina si usa come condimento per spaghetti e Linguine, cotte senza sale o per arricchire vari piatti di pesce.

Ingredienti per 4 persone
500 gr di alici fresche
1 spicchio di aglio fresco
2 cucchiai di colatura di alici di Cetara
Un mazzetto di prezzemolo
300 gr di spaghetti o Linguine
5 cucchiai di olio extra
Sale e pepe q.b.

Preparazione:
Pulire e ricavare i filetti le alici, lavare bene. In una larga padella ,sminuzzare l’aglio fresco e l’olio di oliva, far scaldare un attimo, aggiungere i filetti, il prezzemolo tritato, la colatura, un pizzico di pepe e far cucinare a fuoco alto per qualche minuto. Intanto cuocere in acqua poco salata le Linguine, quando saranno al dente, scolarle e saltare in padella con le alici e unire qualche cucchiaio di acqua di cottura.Terminare con un filo di olio extra.