L’Irtet Casapulla crolla in casa contro lo Stabia Castellammare e perde il fattore campo nel primo turno dei playoff C Gold.

Partita altalenante quella disputata al PalaNew System di Casagiove, con i viaggianti molto più determinati ed i casapullesi che partono col freno a mano tirato. La tripla di D’Aiello dopo un giro di lancette è il primo, piccolo, vantaggio interno del match, ma le incursioni di Marino e tre bombe di Vergara scavano subito il solco in favore delle Vespe (8-13 al 5’). Dopo aver infruttuosamente cercato di scardinare la zona stabiese con ricezioni nel pitturato, Olivetti e Nacca riportano a contatto l’Irtet. Purtroppo i problemi di falli limitano i casapullesi e così Mascolo piazza 4 punti in fila che riallargano la forbice (14-19 all’8’). Il pressing alto degli ospiti è a dir poco fastidioso per l’attacco di casa e solo in prossimità della prima sirena Olivetti ed il buzzer beater di un positivo Mastroianni riducono il gap al 18-21.

D’Aiello inaugura il secondo quarto con un appoggio, mentre Mastroianni impatta a quota 22 poco dopo e finalmente il sorpasso avviene con due giocate di Di Lorenzo (26-24, -7’50”). I tanti errori ai liberi dei gialloviola non permettono loro di allungare, mentre la NPS cala di intensità e trova 3 punti nei primi 4’. Coach Monteforte cambia la coppia di lunghi, ma pian piano il Castellammare risale la china: Incarnato trova un ‘and one’, ma Mastroianni ribatte immediatamente dai 6,75, mentre l’intensità di Federico e Chirico è una marcia in più per la truppa di Pischedda. Nacca rientra e mette 4 punti che riportano avanti l’Irtet (33-30), Marino trova un 2+1 nel traffico, mentre Mastroianni sgancia il secondo siluro dall’arco. Il terzo fallo di Vergara complica i piani gialloblu, ma Attianese entra subito in partita e riduce le distanze alla pausa lunga (37-36). Il pivot di riserva dello Stabia è un fattore nel pitturato e con altri due canestri tiene agganciati i partenopei; Nacca trova l’ultimo vantaggio interno al 12’ (42-40), dopodiché per il Casapulla è notte fonda.

Una tripla di Federico e 6 punti in fila di Marino mandano all’inferno il Casapulla, Attianese arriva in doppia cifra e lo Stabia tocca il 44-54 al 19’. Avella è l’unico a trovare il fondo della retina in oltre 6’, ma a preoccupare è l’atteggiamento difensivo dei padroni di casa, troppo permissivi nella propria metà campo, oltre che imprecisi al tiro da fuori. Si entra nella frazione decisiva sul 47-54 NPS, ma 5 punti consecutivi di un redivivo Vergara chiudono lì la pratica (47-59 al 32’). Il Casapulla perde anche Nacca che commette quarto e quinto fallo in serie, ma Olivetti prova a tenere in vita i suoi con un canestro pesante e con D’Aiello riporta addirittura ad un solo possesso i casertani (56-59, -5’14”). Lo sforzo della rimonta si fa sentire ed il fallo tecnico a Mastroianni complica ulteriormente i paini. Incarnato e Mandarino danno il colpo di grazia all’Irtet e la gara scorre via fino al fin troppo severo 58-69 finale.

Ora Il Casapulla si giocherà la C Gold in gara-2 al PalaSeveri di Castellammare (mercoledì 2 maggio alle 20), altrimenti punterà alla permanenza in C Silver nel turno seguente contro la perdente tra Casavatore e Cercola.

Irtet Bk Casapulla – NP Stabia Castellammare 58-69

IRTET CASAPULLA

Di Lorenzo 4, Mastroianni 11, Olivetti 16, D’Addio ne, Borriello ne, Del Vaglio, Delli Paoli, Damiano 2, Nacca 11, Avella 2, Lillo, D’Aiello 11. All. Monteforte

NP STABIA

Chirico 4, Del Sorbo, Federico 3, Attianese 10, Incarnato 8, Mascolo 8, Vergara 17, Marino 15, Mandarino 4. All. Pischedda

ARBITRI: D’Aiello di Caserta e Marra di Napoli.

PARZIALI: 18-21, 37-36, 47-54.