Lo scrittore Antonio Pascale in una lectio divertente, allegra, prenatalizia per Capua il Luogo della Lingua

glp-auto-700x150
GIORDANI
mywell
previous arrow
next arrow

Come ogni anno, (o quasi) prima di Natale, lo scrittore Antonio Pascale torna a Capua il luogo della Lingua per un brindisi con gli amici del festival.

Venerdì 23 dicembre 2022, ore 19,00 al Circolo dei lettori di Capua – Cose d’Interni Libri, reduce, come autore, dal successo del programma “Belve”, secondo posto al Premio Campiello 2022 con il libro “La foglia di fico” (Einaudi), pronto a partire a gennaio con i Seminari di Lettura e scrittura di Capua il Luogo della Lingua festival LEGGERE ALLUNGA LA VITA

amica
el-paradise
sancarlolab-336-280
previous arrow
next arrow

Antonio Pascale incontra Marilena Lucente, direttrice dei laboratori di scrittura di Capua il Luogo della Lingua, per parlare di scritture. Il tutto in 50 minuti. La lectio è aperta a tutti e gratuita. Brindisi compreso.

Cos’è questa storia? come funzionano le storie? siamo o non siamo noi umani produttori di storie? Antonio Pascale in una lectio divertente, allegra, prenatalizia racconterà modelli narrativi grazie ai quali sono state costruite le grandi storie che fin da bambini ci hanno emozionato, dall’Iliade, all’Odissea, ai grandi romanzi, fino alle serie televisive.

Antonio Pascale, è nato a Napoli nel 1966, è vissuto a Caserta, poi a Roma, dove lavora. È scrittore, saggista, autore teatrale e televisivo e ispettore presso il Mipaaf. Per Einaudi ha pubblicato, tra gli altri, La città distratta, Ritorno alla città distratta, La manutenzione degli affetti, Passa la bellezza, Scienza e sentimento, Le attenuanti sentimentali, Le aggravanti sentimentali e La foglia di fico. Collabora con «Il Mattino», «Il Foglio», per cui dirige il bisettimanale di agricoltura «Agrifoglio», «Rivista Studio», «Link. Idee per la tv», «Mind», «Le Scienze», «limes» e ha un blog sul «Post». Si occupa di divulgazione scientifica.