Lo Spartak Fusaro sfrattato dal Pala Ilario di San Nicola la Strada senza alcuna motivazione legale

Lo Spartak Fusaro sfrattato dal palazzetto senza alcuna motivazione legale

Lo Spartak Fusaro resta incredibilmente senza Pala Ilario dalla mattina alla sera, senza una precisa motivazione e, soprattutto, senza nessuna comunicazione da parte del Comune di San Nicola la Strada.

Nicola D'Andrea, presidente dello Spartak
Nicola D’Andrea, presidente dello Spartak Fusaro

“Il 30 gennaio scorso la protezione civile utilizza la struttura per la distribuzione dei pacchi per i più bisognosi – esordisce il presidente Nicola D’Andrea. Poi, il 18 febbraio, l’amministrazione ci sfratta senza alcuna motivazione legale dal palazzetto, cambiando addirittura i lucchetti. Così una squadra che vanta una compagine femminile in A2 e una compagine di B maschile rimane senza casa”.

“Nessuno risponde alle nostre mail, alle nostre Pec – continua il presidente dello Spartak – ed oggi non vi è traccia dell’esecuzione forzata. E’ uno scempio quello messo in atto dal sindaco Vito Marotta e l’amministrazione pubblica”.

“Con i Leoni Acerra – conclude D’Andrea – giocheremo a San Sebastiano (oggi alle ore 19:00, ndr) e colgo l’occasione per ringraziare la società acerrana per la disponibilità”.

Anche noi della redazione in mattinata abbiamo provato a metterci in contatto con gli uffici del Comune di San Nicola la Strada per appurare le ragioni di questo sfratto coatto ma, dopo ripetuti tentativi, non siamo riusciti ad ottenere valide spiegazioni.