L’ordine dei Commercialisti di Caserta mette a disposizione degli iscritti uno sportello per le pari opportunità

Marina Brescia

Uno sportello di ascolto a disposizione di tutti gli iscritti presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta di cui è presidente Pietro Raucci. Questo il primo atto concreto del CPO, Comitato Pari Opportunità dell’Ordine, organismo autonomo costituitosi con le elezioni dello scorso febbraio. Presidente del Comitato Marina Brescia, vicepresidente Michelina Affinito, segretaria Elvira Verrengia. Componenti: Rosa Anna Altavilla, Filomena Giglio, Patrizia Morrone, Vincenzo Motta.

Lo sportello ha la funzione di raccogliere segnalazioni di situazioni e comportamenti, individuabili all’interno dell’Ordine e nell’ambito dell’esercizio della professione, percepibili come discriminatori o limitativi delle pari opportunità riguardanti sia il proprio che altrui genere.

«La raccolta delle informazioni – spiega la presidente – sarà effettuata nel rispetto della normativa sulla privacy solo con permesso scritto dell’interlocutore. Inoltre, sarà possibile usufruire dello sportello di ascolto anche per eventuali contesti personali e familiari che in qualche modo possano condizionare, in maniera più o meno determinante, il normale svolgimento della professione.

Tale attività, di natura strettamente personale, ha una duplice funzione. Innanzitutto, supportare psicologicamente gli iscritti all’Ordine individuando eventuali e specifiche soluzioni che consentano una maggiore serenità nello svolgimento della professione. Quindi, raccogliere dati statistici dell’Ordine, per confrontarli con quelli nazionali, a fine di attivare suggerimenti e proposte per migliorare la qualità nella vita professionale».

Lo sportello di ascolto sarà attivo una volta alla settimana. Per il rispetto della privacy sarà possibile contattare lo sportello di ascolto a un numero telefonico dedicato, attraverso il quale verrà concordato un successivo incontro telefonico o in modalità online.

Responsabile designato è il dottore Vincenzo Motta, componente del CPO, che svolge, oltre alla professione di dottore commercialista, anche quella di psicologo, regolarmente iscritto all’Ordine degli Psicologi di Napoli.

«È davvero una fortuna – evidenzia la presidente – avere in seno al Comitato una figura professionale trasversale, che da un lato, in quanto commercialista, conosce le difficoltà e le problematiche della professione e dall’altro, in quanto psicologo, è in grado di fornire l’adeguato supporto psicologico».

Lo scopo principale del CPO è quello di promuovere e diffondere la cultura delle parità nel rispetto dell’uguaglianza di genere, prevenendo e contrastando le disparità di trattamento e i comportamenti discriminatori nello svolgimento della professione.