Lunc è il tentativo di rilancio della cripto Luna, ma in cosa consiste esattamente? Quali sono le potenzialità?

Bitcoin e criptovalute

Il token LUNC è l’evoluzione di una moneta e relativa blockchain che ha fatto scalpore sia nella sua fase ascendente, sia nel momento in cui è “esplosa”.

La moneta a cui ci riferiamo è Luna e la sua relativa blockchain Terra, esempi di finanza decentralizzata innovativa, sommersi dalla classica tempesta perfetta.

L’evento in questione è la dismissione caotica e improvvisa di una buona parte dei soldi investiti in questo token, per un calo così repentino da aver mandato in crisi il sistema di bilanciamento alla base dell’ecosistema Terra Luna.

Il risultato è stato quindi una moneta con un valore pari a zero o quasi, tanta esperienza e voglia di ripartire.

La ripartenza

Il creatore della prima proposta di Terra Luna, si è messo al lavoro per cercare di salvare quanto rimasto dalla proposta iniziale.

Per farlo ha proposto e ottenuto dalla community, di procedere a un “fork”, termine tecnico con cui si indica la separazione di una blockchain e relativo token per crearne uno nuovo o comunque diverso.

La separazione

Il processo di separazione consiste nel creare due blockchain separate e relativi token.

Da una parte, la nuova versione dello stesso, denominato Terra Luna.

Dall’altra la riproposizione della moneta originale, rinominata con il nome di Terra Classic per quanto riguarda la blockchain e con il token LUNC (Luna Classic) al posto dell’originale LUNA.

Si tratta di un processo che non è nuovo nel settore delle crypto, visto che attraverso delle fasi simili è passato precedentemente anche Ethereum e il relativo Ethereum Classic.

LUNC

La “vecchia” moneta e blockchain rimane quindi attiva e come per la sua versione originale continuerà a essere legata a $UST.

I possessori della stessa entrano però in maniera automatica anche nella nuova versione, grazie a un certo numero di token che vengono donati ai detentori di LUNC.

La reazione del mercato

Alla data attuale è ancora presto per capire la reazione dei nuovi investitori a questo cambiamento.

Gli investitori del vecchio progetto Luna sono molto propositivi verso questo cambiamento, come testimoniamo i feedback apparsi su forum istituzionali e di appassionati.

Gli investitori tecnici, le piattaforme di scambio e i validatori hanno invece apprezzato da subito questa conversione, appoggiando in toto il processo di rinascita.

Qualche numero su Luna Classic

LUNC è stato lanciato ufficialmente il 28 maggio 2022, quando il blocco di genesi di questa nuova catena è andato ufficialmente online.

Dove si può acquistare Luna Classic?

Tutte le piattaforme dedicate all’investire in criptovalute che permettevano le transazioni su Terra Luna hanno accettato da subito anche la nuova crypto LUNC.

Possiamo ad esempio trovare questa crypto su KuCoin e molte altre piattaforme.

Quali sono le prospettive per LUNC?

Se non si considerano coloro che avevano già interessi e investimenti su LUNA (che hanno beneficiato di un allocazione ad hoc) e gli appassionati di questa nuova versione, possiamo affermare che in occasione del suo lancio, Luna Classic è stata accolta con poco interesse e passione dal mercato. Questa nuova crypto sconta ancora infatti quanto successo appena pochi mesi fa e c’è un po’ di normale diffidenza verso la stessa. 

LUNC viene comunque seguita con interesse e attenzione, in particolare per vedere come avverranno le fasi di lancio e consolidamento.

Con una capitalizzazione di mercato che oscilla tra i 700 e i 750 miliardi di dollari, questo token presenta infatti ancora oggi enormi potenzialità, accresciute dal fatto che il valore di cambio è molto basso e attrattivo.

Il mercato si aspetta quindi un aumento del valore nel breve medio periodo, quantomeno per colmare il divario tra Luna Classic (LUNC) e Luna 2.0, con ottime possibilità di guadagno per coloro che vogliono investire in criptovalute.