Il Luogo della Lingua Festival, a Capua dal 29 maggio al 2 giugno ci sono le “espressioni della Cultura”

Tutto pronto per la 14^ edizione del “Capua il Luogo della Lingua Festival” che, dal 29 maggio al 2 giugno prossimo, accenderà i riflettori su ogni forma di espressione artistica nella città che, con il Placito Capuano datato 960 d.C,  ha dato i natali alla lingua italiana. E quest’anno il direttore artistico della rassegna Giuseppe Bellone  ha alzato ancora di più l’asticella della qualità per una rassegna divenuta storica ed imperdibile per un pubblico sempre più numeroso ed esigente.

E ad un calendario che accenderà i riflettori su musica, teatro, letteratura, cinema, tutti rigorosamente coniugati all’insegna della qualità e dei grandi nomi, si aggiunge il partenariato che quest’anno il Festival ha siglato con il Dipartimento di Lettere dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” grazie al quale gli incontri e gli approfondimenti sulle città dei Placiti, sulla Linguistica, e sulle Città di Fondazione,  saranno garantiti  dai relatori invitati al tavolo dai professori Domenico Proietti e Nicola Busico.

Cinema e Lingua saranno i cardini di un festival che quest’anno non solo consegnerà il premio Placito Capuano a Saverio Costanzo, il regista che ha portato sullo schermo il romanzo “L’Amica Geniale” di Elisa Ferrante, ma che ha già dedicato “l’anteprima al festival” al film evento di quest’anno, ossia “Il Primo Re” diretto dal regista Matteo Rovere e scritto dallo sceneggiatore capuano Filippo Gravino. Una serata emozionante che, sabato scorso allo storico cinema Ricciardi di Capua, ha permesso al pubblico di incontrare Filippo Gravino prima della proiezione del film e di conoscere il lavoro importante di scrittura portato avanti insieme a Francesca Minieri per un colossal dedicato al mito di Romolo e Remo e recitato in protolatino.

E mentre in queste ore tutte le location storiche della città si preparano ad accogliere oltre 40 ospiti in 4 giorni, nomi come Daria Bignardi, Domenico De Masi, Giorgia Wurth, Roberto Cotroneo, e Mimmo Borrelli, rimandano ad un calendario fittissimo di appuntamenti consultabile sul sito www.illuogodellalingua.com

Loading...