Macerata, sparisce nella notte la statua di San Martino Vescovo. Poi il ritrovamento

Macerata Campania (Caserta) – A distanza di 24 ore un’altra statua viene misteriosamente rubata in provincia di Caserta.

Nella notte tra giovedì e venerdì era scomparsa la statua di un angelo in piazza Medaglie d’oro, a Capua; nella notte successiva invece è stata colpita la comunità di Macerata Campania, che si è risvegliata senza la statua di San Martino Vescovo, posta nell’omonima piazza nei pressi della chiesa che dal santo prende il nome. I due colpi potrebbero essere collegati e nella mattinata di sabato è stato individuato il responsabile del furto avvenuto a Capua.

L’assenza della scultura in bronzo che rappresenta San Martino sarebbe stata notata inizialmente da alcuni fedeli che nella prima mattinata si stavano recando in chiesa. Della situazione sono stati poi informati il sindaco Cioffi e i carabinieri locali, che stanno provando a rintracciare gli autori del furto.

Nelle stesse ore un altro colpo simile veniva tentato a Santa Maria Capua Vetere, dove i malviventi hanno preso di mira il Monumento ai Caduti in piazza Matteotti. I ladri hanno rubato i fregi in bronzo ma non sono riusciti a fare lo stesso con le quattro teste che rappresentano i fratelli De Simone. La Polizia Municipale in questo caso sta cercando di risalire alle immagini registrate dalle telecamere della zona.

AGGIORNAMENTO ORE 12.15

Dopo poche ore di indagini i carabinieri di Macerata Campania sono riusciti a individuare il responsabile e a recuperare la statua di San Martino Vescovo. Bisognerà ora capire se esista una relazione tra i tre episodi simili (i furti delle statue a Macerata e Capua e dei fregi del Monumento ai caduti di Santa Maria Capua Vetere).