Maddaloni, Carabinieri sequestrano 2000 euro di capi contraffatti: scarpe, borse e abbigliamento

I Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Maddaloni, nell’ambito di un servizio di iniziativa finalizzato al contrasto dei reati in materia di contraffazione, hanno sequestrato ad un 38enne del posto, che nella circostanza è stato denunciato in stato di libertà, capi di abbigliamento (tute ginniche e giubbotti), scarpe e borse da donna contraffatti di vari marchi, del valore complessivo di circa 2000 euro.

Secondo i dati dell’ultimo rapporto CENSIS(7), si stima che in Italia il fatturato del mercato interno della contraffazione sia di 6 miliardi e 900 milioni di euro. I settori più colpiti sono quelli dell’abbigliamento e degli accessori, quasi 2 miliardi e mezzo, il comparto CD, DVD e software, più di 1,8 miliardi di euro, e il settore alimentare, quasi 1,1 miliardi di euro. “Particolarmente grave risulta, però, [anche] la contraffazione di prodotti farmaceutici, alimentari, dei giocattoli e dei ricambi di auto che, al danno economico, aggiunge i rischi anche gravissimi per la salute dei consumatori”(8).

In particolare, e con riferimento a queste ultime categorie di prodotti, il fatto che la contraffazione di beni come i farmaci o i giocattoli sia in crescita non deve sorprendere, vista la tendenza registrata per gli stessi prodotti a livello mondiale. Si pensi solo che per il periodo compreso tra il 2004 e il 2005, si stima che la contraffazione dei farmaci a livello mondiale sarebbe cresciuta del 40%, con un relativo danno economico pari a 2 miliardi di euro. Inoltre, circa il 12% del totale dei giocattoli in commercio nel 2007 risultava essere contraffatto(9). Questi dati sono riportati in una pubblicazione realizzata da Confesercenti in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche sulle Legalità e Criminalità Economica (TEMI) nel 2007, da cui già emergeva come “la contraffazione [sia] ormai, in Italia, un vero e proprio sistema industriale e commerciale con i suoi centri di produzione e di trasformazione, con i suoi canali di vendita, le reti distributive, i consumatori”(10).

da https://www.sicurezzanazionale.gov.it/sisr.nsf/gnosis/contraffazione-e-criminalita-organizzata.html