I Malmö in concerto al Club 33 Giri presentano il nuovo disco: “Rotazione rivoluzione”

Sabato 1 febbraio 2020,  a partire dalle 21.30, l’associazione culturale Club 33 Giri ospiterà il live di presentazione del secondo album della band casertana Malmö. La formazione suonerà dal vivo i brani contenuti in “Rotazione rivoluzione”. Il concerto si terrà nella sede dell’associazione, in via Perla (Central Park, incrocio con via Jan Palach) a Santa Maria Capua Vetere (Ce) .

I  Malmö nascono nell’autunno del 2014, da alcune idee musicali di Daniele Ruotolo (voce e chitarra). A fine 2014 registrano alla Casetta studio quello che sarà  il loro primo demo. Nasce così  “Palloni aerostatici“. Il demo riscuote un discreto interesse sia di pubblico che da diversi addetti ai lavori, ricevendo anche alcune recensioni dall’estero. Nella primavera del 2015 cominciano una serie di concerti. Nel 2016 avviene l’incontro con Massimo De Vita (Blindur) produttore e musicista campano con il quale nel maggio dello stesso anno cominciano le pre-produzioni del primo disco della band casertana che viene pubblicato per  l’etichetta Manita Dischi a ottobre 2017: “Manifesto della chimica romantica”. Nel 2019 cominciano le registrazioni del secondo disco uscito il 10 gennaio scorso per XO la factory.

“Rotazione rivoluzione” è il secondo capitolo della storia dei Malmö ed è  proprio la rivoluzione che si plasma nelle scelte innovative della band, definendo e modellando la propria identità e il proprio universo sonoro. Il concetto del viaggio verso una meta idealizzata del primo disco, si evolve in una constatazione del percorso intrapreso. “Rotazione rivoluzione” racconta il movimento e il cambiamento, come eventi che presuppongono la consapevolezza. Una riflessione calata nel “momento” che analizza le esperienze passate e che porta ad uno stato di accettazione trascurando il futuro per l’urgenza del presente.  I brani dell’album prediligendo ritmiche marcate e chitarre graffianti a sostegno della vocalità posta, ancora di più, in primo piano.

La produzione artistica di Massimo De Vita, in questo secondo capitolo si concentra sull’arricchimento di sfumature sulla voce di Daniele e l’introduzione di nuove sonorità sintetiche che intervallano gli intrecci delle chitarre, tracciando un solco ancora più  definito tra momenti minimali ed esplosioni siderali. La forma canzone viene esplorata nelle sue varie possibilità, mai riprodotta in maniera schematica, grazie alle parentesi e derive strumentali, a conferma dell’idea di musica dei Malmö, basata sulla convivenza di questi due aspetti.

Se il post-rock è stato ampiamente esplorato nel primo decennio del nuovo millennio, i Malmö recuperano questa tradizione riportandola in un contesto di sonorità contemporanee, costruendo uno stile ricercato e definito. L’ impatto, la centralità  della voce e i testi, l’abbandono vincolante di nostalgici e consolidati cliché , insieme a nuove esplorazioni ritmiche e sonore, rappresentano i punti di forza della band: un’identità che non ha timore di mostrarsi moderna e al tempo stesso ricercata, complessa e mai scontata.

Per partecipare a tutte le attività dell’Associazione Culturale Club 33 Giri è necessario tesserarsi per entrare a far parte del collettivo. La tessera, che ha validità per l’intera durata della stagione associativa, si può sottoscrivere durante qualsiasi evento o incontro.