Mancata assunzione degli invalidi in Campania, intervengono i sindacati della Confederazione Cisas

Caserta – Gli Invalidi lamentano la mancata assunzione, ormai divenuta quasi regola. Sulla questione interviene nuovamente la Segreteria della Confederazione Cisas (Confederazione Italiana Sindacati Addetti Ai Servizi).

Con la vecchia legge 482 del 1968 gli Uffici del Lavoro provvedevano regolarmente ad inviare invalidi presso Enti ed Aziende. La successiva Legge n. 69 del 1999, avrebbe dovuto incrementare le assunzioni.

Da allora, invece, si è incrementato solo il numero degli Invalidi disoccupati, nota la Cisas a seguito di lamentele da parte di Invalidi, specie quelli sul lavoro, pur essendo tanti di essi disoccupati da decenni.

Gli Invalidi fanno anche presente di recarsi a vuoto presso i Centri per l’Impiego per sollecitare una loro assunzione.

Secondo la Cisas, le assunzioni degli invalidi dovrebbero ritornare opportunamente nelle competenze del Ministero del Lavoro, ora denominato Inil, anche per fare chiarezza sulla mancata assunzione di invalidi.