Marcianise avrà il Palazzetto dello Sport. Lo annuncia l’ex sindaco Antonello Velardi

Marcianise – La notizia ha i crismi dell’ufficialità grazie al lungo ed esaustivo annuncio pubblicato su Facebook dall’ex sindaco Antonello Velardi che, con toni di grande soddisfazione, ha comunicato ai cittadini che il tanto discusso Palazzetto dello Sport di Marcianise sarà costruito.

Velardi ha anche allegato al post, che di seguito pubblichiamo integralmente, un’immagine di un rendering del futuro palazzetto.

“Marcianise avrà il suo palazzetto dello sport. E’ il palazzetto che è stato definito durante l’amministrazione da me guidata e di cui sono stati anche affidati i lavori: qui sotto pubblico un’immagine della struttura, secondo il progetto presentato.

I lavori erano stati bloccati dalla gestione commissariale insediatasi il 15 ottobre, all’indomani della mia sfiducia, per un presunto vizio di forma nella procedura. L’altro giorno i giudici del Tar Campania hanno sonoramente censurato il Comune di Marcianise per aver bloccato il progetto, costringendo dirigenti e commissario prefettizio a fare dietrofront. Sono dolori, mi ha detto oggi un avvocato che ha letto il provvedimento dei giudici.

La sentenza è dell’altroieri, e non è una sentenza qualsiasi. Non ne ho lette analoghe, nella mia lunga carriera da giornalista, per i toni usati dai giudici e per la nettezza delle censure mosse al Comune: hanno definito “strabico” l’atteggiamento del dirigente che ha bloccato l’iter, l’ingegnere Fulvio Tartaglione. Strabico vuol dire dove ci vede e dove ci ceca, per usare il linguaggio del mio anziano papà.

I giudici hanno anche condannato il Comune al pagamento di tutte le spese. Spese che dovrà ora pagare il dirigente di tasca sua, al netto degli altri risarcimenti che pure gli verranno chiesti. E al netto di altre responsabilità che sono ora più evidenti, dopo la sentenza del Tar. Responsabilità che riguardano non solo il dirigente censurato.

A me interessa ovviamente che si costruisca il palazzetto dello sport, uno dei punti cardine del programma elettorale: un’opera attesa a Marcianise da tempo infinito. Ma certo interessa anche capire quale è stata la gestione commissariale del Comune di Marcianise in questi mesi, dopo il 14 ottobre. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, ma qualcuno ora dovrà darne conto: ci dovrà spiegare perché sono state commesse certe azioni, perché si è voluto smantellare ciò che avevamo faticosamente costruito.

Quindi solleveremo la questione, lo stiamo già facendo in sede giudiziaria e stiamo ottenendo i primi risultati; ma siamo appena all’inizio, gli effetti si vedranno ben oltre la partenza del commissario e dei suoi accoliti. Ma la solleveremo anche politicamente, pubblicamente. Chi mi conosce bene sa che ci fermeremo quando qualcuno ci darà una risposta certa, vera, convincente.

In ultimo, mi permetto di farvi un invito: se potete, andate sul sito del Tar e andate a leggere la sentenza che riguarda il palazzetto dello sport di Marcianise (provvedimento numero 03019 del 2020). Dire che è esemplare è dire poco. Buona lettura”.