Marcianise in marcia per Cuore. Domani l’iniziativa degli Animalisti per ricordare il cane torturato e ucciso

Cani, gatti, animali uccisi a colpi di pistola, di spranga, trascinati dietro le auto, incendiati vivi, seviziati, torturati, impiccati. Sono queste le atrocità che purtroppo il nostro territorio è ancora costretto a vivere stretto dentro la morsa di una ignoranza becera e di una omertà ancora più aberrante.

L’ultimo caso quello del cagnolino di quartiere Cuore, barbaramente uccio qualche settimana fa da un gruppo di persone ancora ignote, il cui corpo senza vita è stato poi impiccato ad un albero in una campagna poco fuori Marcianise.

Il popolo degli animalisti, dei volontari, ma non solo, anche i comuni cittadini, le comunità urbane, la società tutta, è straziata, nauseata ed esausta da queste azioni quasi mai punite, troppo spesso senza colpevoli, e domani chiede non solo giustizia per Cuore, ma l’inasprimento delle leggi contro coloro che si rendono responsabili di questi reati.

Domani 1 Maggio dalle ore 15 alle 17, in piazza Umberto 1, presso il Municipio di Marcianise la Questura ha autorizzato la manifestazione, organizzata dal Partito Animalista, in memoria di Cuore e per sensibilizzare la comunità e le autorità sulla tutela degli animali in generale.

Verranno persone da ogni dove, ci saranno anche rappresentanti da fuori provincia e regione, animalisti romani, da Castel Volturno  – ci racconta Carmine Munno, responsabile territoriale del Partito Animalista – questa storia non si deve dimenticare, come tante altre che sono accadute e che purtroppo accadranno ancora se non buttiamo giù il muro dell’omertà.

Chiederemo giustizia per CUORE barbaramente giustiziato da ignobili codardi ma manifestiamo in generale contro il maltrattamento di tutti i nostri fratelli a quattro zampe. La legge deve intervenire per adeguare il metro di valutazione delle pene contro coloro che abusano, maltrattano e seviziano gli animali“.