Maria Amalia di Sassonia, il libro di Nadia Verdile presentato a Vaccheria

Maria Amalia di Sassonia, il libro di Nadia Verdile presentato a Vaccheria
SANCARLO50-700
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Nella splendida cornice della Vaccheria, più precisamente in oratorio, la scrittrice e giornalista Nadia Verdile ha presentato il suo libro “Maria Amalia di Sassonia, due regni ed una città d’amare “ al cospetto di un nutrito pubblico, tra numerosi giovani ed abitanti della borgata.

Magnifica l’interpretazione dell’attrice Antonia Oliva, che con letture interpretative di alcune pagine ,ha riportato gli uditori a rivivere l’emozioni della vita di Maria Amalia.
Un grazie agli ideatori dell’evento Annamaria Batelli e Gianni Marino

Bruno-Cristillo-Fotografo
simplyweb2024-336
Bruno-Cristillo-Fotografo
previous arrow
next arrow

Moderatore della serata Michele Visca.
Abiti Favole Seriche di Pina Raucci

Il Libro della Verdile era stato presentato ufficialmente lo scorso 8 maggio alla Reggia di Caserta che ha dato il via alle celebrazioni per i 300 anni dalla nascita della regina Maria Amalia di Sassonia.

“Portami a Napoli. Maria Amalia di Sassonia, due Regni una città nel cuore” è edito da i tipi di Pacini Fazzi Editore in Lucca.

Trasformare il racconto di una dolorosa e lunga agonia in una storia d’amore – si legge nella quarta di copertina -, fatta di coniugale tenerezza e soffusa di nostalgia e, a sbalzo, nel racconto stesso scolpire una narrazione storica ricca, rigorosa, puntigliosamente sostenuta da una profonda conoscenza della storia del Regno di Napoli, nel contesto europeo e della Spagna del ‘700.

È possibile? Senza travolgere il lettore nella fatica impegnativa di seguire, tra presente e passato, personaggi, fatti, tempi ed eventi, sì da fiaccarne l’attenzione. È possibile? A dirlo sembrerebbe di no. Eppure l’ardua impresa riesce a Nadia Verdile, grazie alla magia della sua invenzione del flashback narrante.