Marino: “L’ex Macrico diventerà il parco dei parchi di Caserta”

Torna d’attualità l’annosa questione del Macrico, grazie ad un post pubblicato recentemente su Facebook dal sindaco di Caserta Carlo Marino. La polemica intorno alla nuova destinazione dell’enorme area verde – attualmente abbandonata ed inutilizzata – non si è mai placata ed è stata recentemente oggetto di discussione in Consiglio Comunale, anche grazie all’attivismo del Comitato Macrico Verde.

Marino rassicura nuovamente i cittadini: l’ex Macrico diventerà il più grande parco verde pubblico della città. I toni ricordano che è ormai alle porte la campagna elettorale per le elezioni amministrative. Non rimane che sperare che, comunque, per il Macrico questa sia davvero la volta buona.

“Caserta ancora più green per aumentare la qualità della vita nella nostra città. L’area di proprietà dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero – un tempo appartenuta ai Borboni, poi concessa al Ministero della Difesa italiano -, è F pubblica e sarà fascia urbana F2: niente cemento, solo verde.

In quei 33 ettari, nascerà il più bel parco di Caserta, con contenuti urbanistici e ambientali, ma anche storici e artistici. L’impegno del Comune, già ribadito nel 2017 con l’approvazione del preliminare di Puc, e della Chiesa casertana è quello di assicurare una riqualificazione verde a quest’area nel cuore della città, scongiurando ogni mira speculativa e adottando solo forme sostenibili d’intervento.

Vogliamo far nascere, anche con i finanziamenti del Recovery Plan, un grande spazio urbano, aperto, permeabile ai suoi bordi, fruibile interamente dai cittadini di Caserta. La vera transizione ecologica è questa, dalle parole ai fatti”.