Massimo Lopez a Caserta. Venerdi 11 settembre a Palazzo Paternò presenta Stai attento alle Nuvole

Le radici nell’aristocrazia napoletana. Un’infanzia vagabonda. E poi… arrivò il Trio. La memoria incredibile ma vera di un grande artista.

Venerdì 11 settembre, a Caserta arriva un vero mattatore, Massimo Lopez amatissimo componente del trio che attraverso un lungo excursus ci propone una vita intera. L’artista presenta insieme ad un altro scrittore casertano, Sante Roperto, il suo libro Stai attento alle Nuvole.

All’improvviso, un vecchio baule: bell’inizio, per la storia di un attore. E in effetti il «tesoretto» di lettere e diari di sua madre Gigliola e di sua nonna Titina, ritrovato in una soffitta, si trasforma per Massimo Lopez in un vero e proprio viaggio, non solo nella memoria.

Decide infatti di ricostruire tappa per tappa il passato della sua famiglia vagabonda, che girava di città in città seguendo il lavoro del padre. Cosa è rimasto delle case che ricorda? La villa di Napoli conserva ancora le tracce del passaggio della ragazza che era sua nonna e del suo amore per un giovane nobile inquieto?

Nell’appartamento di Milano, tendendo l’orecchio, si possono sentire i gorgheggi di Gigliola che cantava sulle note di Paul Anka e Frank Sinatra, riordinando dopo l’ennesimo trasloco? Il palazzo di Roma in cui lui, da piccolo, si faceva invitare a pranzo da Walter Chiari sarà cambiato o è rimasto tutto come allora?

Un memoir inatteso, on the road, che scintilla della vita di una famiglia molto speciale e illustra le vie bizzarre del destino: perché la professione di Massimo sarà anch’essa un viaggio, nei teatri e sui set televisivi di quelle stesse città e di molte altre, da solista o a fianco del Trio.

Un racconto che attraversa i decenni, degno del talento profondo e poliedrico di un grande artista: un tesoro di aneddoti, avventure, nostalgia e sorrisi.

MASSIMO LOPEZ (Ascoli Piceno, 1952) è attore, comico, imitatore e conduttore televisivo. Con Anna Marchesini e Tullio Solenghi ha fatto parte del Trio, con il quale ha lavorato per oltre un decennio. Oggi continua la sua carriera artistica con spettacoli di successo tra teatro, televisione e doppiaggio.

SANTE ROPERTO (Caserta, 1977) è docente universitario, scrittore e giornalista. Ha lavorato per radio, tv, quotidiani e settimanali. Nel 2012 ha pubblicato la biografia L’uomo dell’ultimo tiro e nel 2016 il romanzo La notte in cui gli animali parlano, tradotto in inglese e spagnolo. Nel 2020 dal suo racconto Appena vedi il mare svegliami è stato tratto un cortometraggio.