Menu portafortuna per Capodanno

Menu portafortuna per Capodanno

Stiamo facendo il conto alla rovescia affinchè termini quanto prima questo 2020 funesto ed anche se quest’anno non ci saranno concerti o veglioni a cui andare, non mancherà il tradizionale cenone seppur tra pochi intimi.

E allora abbiamo deciso di proporvi un menù portafortuna per Capodanno:

  • ANTIPASTO: insalata di astice con broccoli e formaggio di bufala

I broccoli a causa del loro colore richiamano i “verdoni” ossia i dollari e per tal motivo simboleggiano ricchezza ed abbondanza: se non sono di vostro gradimento, potrete variare con qualsiasi altro ortaggio verde, come le zucchine ad esempio.

  • PRIMO: risotto alla pescatora

Un grande classico intramontabile: il riso è il cereale simbolo per eccellenza dell’abbondanza, della fortuna e dell’immortalità.

  • SECONDO: orata alla griglia

Il pesce intero, servito con testa e coda intatta, rappresenta una buona fine ed un buon inizio per l’anno che verrà.

  • FRUTTA: fresca tonda e 7 tipi di frutta secca

La figura geometrica del cerchio, rappresenta l’anno che si chiude, per cui la frutta tonda e color oro se fresca e con le foglie ancora attaccate, tipo arance e mandarini, sono un grande portafortuna.

Riguardo la frutta secca, in Francia vi è l’usanza che porti bene mangiarne tredici tipi diversi, in Italia ce la caviamo con 7 (noci, nocciole, arachidi, datteri, mandorle, fichi ed uvetta).

  • ALLO SCOCCARE DELLA MEZZANOTTE: cotechino con lenticche

Le lenticchie sono l’alimento portafortuna principe che non può mancare sulle nostre tavole: la loro forma tonda ed appiattita richiama quella delle monetine e si pensa che ad ognuna di essa corrisponda un soldo.

  • DOLCE: cornucopia di pasta sfoglia con struffoli

La cornucopia, letteralmente “corno dell’abbondanza” è da sempre simbolo di buon auspicio: la serviremo con all’interno gli struffoli, tipico dolce napoletano ormai diventato di tradizione in tutto il Sud Italia, consistente in palline di impasto fritte ricoperte di miele e zuccherini colorati, anch’esso considerato portafortuna per la propria forma tondeggiante.

Non vi resta che correre a comprare tutti gli ingredienti del menù proposto con le varianti che più vi aggradano e ricordate che come diceva il grande Eduardo De Filippo “essere scaramantici è da ignoranti, non esserlo porta male”.