Michele Placido a Formicola con ‘I Carafa a Formicola’, lettura scenica della storia dei Carafa con canti lirici

Michele Placido

Il suggestivo borgo di Formicola si prepara a un ricco weekend di eventi. È infatti fra i comuni protagonisti della Quinta Randonnée Reale, la manifestazione ciclo-turistica in programma fino al 18 settembre prossimo. Il progetto regionale vede coinvolti, oltre a Formicola, i borghi di Giano Vetusto, Castel di Sasso, Dragoni e Liberi.

Sabato 3 settembre appuntamento alle 19,30 con «I Carafa a Formicola», lettura scenica della storia dei Carafa alternata a canti lirici. Protagonista sarà Michele Placido. Con lui, Alessandra Della Croce (soprano), Fabio Andreotti (tenore) e Leonardo Quadrini (pianoforte). Il testo e la drammaturgia sono di Vito Cesaro. Location d’eccezione sarà Palazzo Carafa.

Michele Placido racconterà le vicende di Diomede Carafa, primo Conte di Maddaloni, e di Giovan Pietro Carafa, meglio conosciuto come papa Paolo IV. Lo spettacolo intende ricordare una delle famiglie campane più importanti dal 1500. I rappresentanti del casato Carafa ricoprirono le più alte cariche dello stato in campo civile, militare, artistico e religioso. I baroni, i marchesi, i conti, i duchi, i cardinali non si contano, sono arrivati addirittura al soglio pontificio.

Domenica 4 settembre alle 16 visite guidate nel paesaggio del Monte Maggiore, attraverso itinerari pedonali/ciclistici tra le coltivazioni di ciliegi e degustazioni di dolci.

Alle 20, poi, l’evento “Vini e Vinili”, wine bar con le cantine del Casavecchia e musica dj set live nel centro storico.

La Quinta Randonnée Reale è un evento di rilievo nazionale che vede ciclisti provenienti da molte regioni d’Italia e che interessa diversi siti e borghi del territorio casertano. La manifestazione dunque si associa perfettamente con la rassegna Borghi DIVini che vede in Formicola un punto di riferimento importante nelle strategie di sviluppo turistico della provincia di Caserta e della Campania. L’evento sarà articolato attraverso un percorso integrato in grado di mettere in rete tutte le potenzialità del territorio, facendo scoprire ai visitatori i luoghi, il paesaggio, la storia, la cultura, le tradizioni e le tipicità locali, contribuendo così ad accrescere la notorietà del territorio, ma anche a favorire un’economia diretta e indiretta generata dalle presenze attratte dalla manifestazione. L’evento successivo è sabato 10 settembre a Castel di Sasso.