I migliori portieri italiani della storia

Dino Zoff
Dino Zoff
glp-auto-700x150
mywell
previous arrow
next arrow

Il football è parte integrante della cultura italiana. Gli italiani hanno guardato ieri, guardano oggi e guarderanno tutte le partite di domani con uno speciale sapore nazionale. Gli studi dimostrano che il calcio è lo sport più popolare in Italia. Il calcio italiano è sempre stato rinomato per la sua difesa, e la figura chiave della difesa è il portiere. La scuola calcio italiana ha prodotto una serie di player leggendari, tra cui i portieri, i cui calci di rigore sono immediatamente ammirati per la loro abilità, forza e agilità. Ci permettiamo di selezionare i migliori portieri italiani della storia.

Gianluigi Buffon

 Quando si parla di un portiere italiano, il nome di Gianluigi Buffon viene in mente anche ai meno esperti di calcio. Il leggendario calciatore, sempre fedele alla sua società Juventus, con la quale è rimasto anche nei momenti difficili, quando i bianconeri sono stati retrocessi in serie B a seguito di uno scandalo di corruzione.

HONDA-LIVE-TOUR
lapagliara
lucabrancaccio
glp-auto-336x280
previous arrow
next arrow

Ha vinto numerosi trofei di club, tra cui diverse coppe di Champions League. Campione del mondo nel 2006, più volte finalista ai Campionati europei (2000 e 2012). Miglior portiere dei primi vent’anni del XXI secolo, secondo la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio. È all’ottavo posto tra i migliori portieri della storia del calcio.

Il leggendario Gigi può essere apprezzato ancora oggi, perché Buffon non ha intenzione di appendere gli scarpini al chiodo. È vero che gli anni si sono fatti sentire e Buffon è stato costretto a lasciare il Parma, club di Serie B di cui è allievo.

Dino Zoff

Allievo dell’accademia dell’Udinese e poi del Mantova, ha giocato nel Napoli e nella Juventus.  Ha giocato un totale di 112 partite per la nazionale, il sesto posto più alto. Era noto per la sua capacità di mantenere la calma anche nei momenti più critici. Ha giocato il più a lungo possibile e ha concluso la sua carriera all’età di 41 anni. Nel 2012 è stato inserito nella Hall of Fame del calcio italiano. Una vera leggenda e un veterano, membro di molte squadre simbolo.

Walter Zenga

Per molti anni, dal 1979 al 1999, è stato il portiere titolare dell’Inter e dell’Italia. Zenga è stato il portiere titolare della Scuadra Azzurra ai Mondiali del 1990, dove l’Italia si è classificata terza. Ha giocato 58 partite con l’Italia ed è stato nominato portiere dell’anno per tre volte consecutive dalla Federazione Internazionale di Storia e Statistica del Calcio.

Conosciuto per la sua personalità eccentrica e le sue buffonate fuori dal campo. La sua carriera di calciatore si è conclusa con la partecipazione a una soap opera.

Per i suoi servizi dentro e fuori dal campo, è amato dai tifosi dell’Internazionale di Milano e dal grande pubblico.

Enrico Albertosi

Vincitore di numerosi titoli con Fiorentina, Cagliari e Milan. Ha difeso la porta dell’Italia ai Mondiali del 1970, dove la Scuadra Azzurra ha conquistato il terzo posto.

Ha giocato 34 partite per la nazionale tra il 1961 e il 1972. Tre volte vincitore della Coppa Italia, vincitore della Coppa delle Coppe, campione d’Europa, due volte campione d’Italia.

Francesco Toldo

Un grande portiere che è stato sfortunato. Ha avuto la sfortuna di giocare durante l’apice della carriera di Gianluigi Buffon, lasciando Toldo sempre in secondo piano. Tuttavia, per quanto bravo sia Buffon, Toldo ha trascorso 20 anni a difendere per alcuni dei migliori club italiani, la Fiorentina e l’Inter. Cinque volte campione d’Italia, vincitore della Coppa dei Campioni, quattro volte vincitore della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana.

È stato il portiere titolare dell’Italia durante il Campionato europeo del 2000, in cui la Scuadra Azzurra si è classificata seconda, perdendo in finale contro i francesi. Successivamente è stato sostituito da Buffon. “L’Inter è molto apprezzata per le prestazioni del suo veterano e, nonostante la fine della sua carriera, continua a lavorare nella struttura del club.

Gianluca Pagliuca

Allievo della scuola calcio della Sampdoria. Ha giocato con Sampdoria, Internazionale e Bologna, per un totale di 592 partite. Considerato uno dei migliori portieri del suo tempo e uno dei migliori portieri del calcio italiano in generale.

Ha giocato 39 partite per l’Italia. Ha guidato la sua nazionale agli spareggi dei Mondiali del 1990, 1994 e 1998.

Vice-campione del mondo 1994, vincitore della Coppa delle Coppe (futura Coppa UEFA e Europa League), vincitore della Coppa UEFA, finalista della Coppa dei Campioni (futura Champions League), campione d’Italia, tre volte vincitore della Coppa Italia.

Conclusione

Naturalmente, nessuna lista dei più grandi portieri italiani sarebbe completa senza almeno una menzione d’onore per Angelo Peruzzi, Lorenzo Buffon e Gianpiero Combe. Ognuno di loro ha dato un contributo inestimabile al calcio italiano. I giocatori non producono solo risultati di prima classe, ma anche la bella professionalità per cui sono tanto ammirati dai tifosi.