Minaccia e pesta un architetto per il mancato affidamento dell’appalto: 33enne nei guai

Maddaloni (Caserta) – Un imprenditore originario di Maddaloni di 33 anni, in seguito alle indagini condotte dai poliziotti del commissariato di Lauro (Avellino), è stato denunciato per i reati di tentata estorsione, violenza, minaccia e lesioni personali aggravate. Tutto ha avuto origine dalla prima denuncia a carico dell’uomo effettuata da un architetto dipendente del comune irpino di Domicella, che ha raccontato un grave episodio avvenuto lo scorso mese di ottobre. Il 33enne si era presentato in Comune per chiedere chiarimenti a proposito di una gara d’appalto per la fornitura di generi alimentari.

Non avendo ricevuto le risposte che si aspettava, l’imprenditore di Maddaloni ha iniziato prima ad offendere l’architetto, considerato il colpevole del mancato affidamento dell’appalto, e poi a minacciarlo, chiedendo che fine avessero fatto i 5mila euro che aveva precedentemente versato.

Poi il 33enne si era allontanato e tutto lasciava pensare che la cosa fosse finita lì, con lo sfogo e le minacce dell’imprenditore. E invece così non è andata perché l’aggressore ha aspettato che il professionista finisse di lavorare, lo ha inseguito e lo ha fermato a bordo della sua auto. A quel punto l’imprenditore ha aggredito e picchiato l’architetto provocandogli diverse contusioni alla testa e al viso che sono state poi curate al pronto soccorso. Il 33enne è stato denunciato, oltre che per i reati commessi nei confronti del professionista, anche per guida senza patente.

Loading...