Mistero sulla scomparsa di Mariopio, si indaga sulla telefonata ad un amico poco prima di sparire

Marcianise (Caserta) – Si fa sempre più fitto il mistero riguardante il giovane Mariopio Zarrillo, scomparso da Marcianise, dove vive con la sua famiglia, ormai dalla serata di venerdì scorso. Le giornate trascorrono, continuano le ricerche ma del 21enne non c’è ancora alcuna traccia. Erano circa le 23 di venerdì quando alcune telecamere di videosorveglianza lo hanno ripreso con uno zainetto sulle spalle mentre si allontanava a piedi dopo aver parcheggiato la Citroen C3 in via San Francesco: da allora sembra essere scomparso nel nulla ed il suo cellulare risulta perennemente spento.

La pista più battuta dagli inquirenti è quella dell’allontanamento volontario, ma le certezze su questa scomparsa sono davvero poche al momento. Mariopio potrebbe essere entrato nell’auto di qualcuno con il quale aveva organizzato il piano di fuga, forse dopo aver vissuto un episodio che lo ha turbato a tal punto da spingerlo ad allontanarsi. Sembra che poco prima di sparire Mariopio abbia telefonato ad un suo amico, al quale avrebbe confessato di aver visto qualcosa che non avrebbe dovuto vedere. Forse in quel dialogo potrebbe esserci il punto di svolta dell’intera vicenda, ed è proprio su questo che gli addetti ai lavori si stanno concentrando.

Intanto si rincorrono sul web indiscrezioni e ricostruzioni poco fondate sulla scomparsa del giovane: tesi che, almeno per il momento, non poggiano su basi concrete ed hanno come unico risultato quello di ferire i familiari del ragazzo, già sconvolti per quanto accaduto.