#mivogliobene, continua la campagna di prevenzione ai tumori dell’Asl Caserta

Caserta – La Campagna di Prevenzione con l’Asl di Caserta “#mivogliobene”, contro i tumori della cervice uterina, della mammella e del colon retto, in realtà non si è mai conclusa.
In questi giorni possiamo notare una maggiore diffusione delle informazioni relative agli screening per   i Pap Test (donne dai 25 ai 65 anni) e le Mammografie (donne dai 50 ai 70 anni). Gli esami sono gratuiti ed effettuabili in tutta la provincia di Caserta previo appuntamento.

Ne parla con noi Simona Tissi una delle responsabili della divulgazione e promozione della campagna sul territorio, incaricata Asl per gli screening oncologici: “Vorrei sottolineare che tutte le Asl, in ogni distretto, assicurano sempre questo screening anche se a periodi convenuti ne rilanciamo la diffusione.

Periodicamente cerchiamo di contattare la fascia di popolazione interessata, in questo periodo il bacino di utenza risponde benissimo, anche tramite le farmacie e i medici di base che sono altri due canali presso i quali possono essere effettuate le prenotazione. Si pensi che ogni Asl, in ogni provincia ha un tetto massimo di persone da raggiungere mensilmente e annualmente e noi a Caserta ogni volta riusciamo a superare di gran lunga questo numero relativo all’utenza che si rivolge alla struttura sanitaria per la prevenzione.

Facciamo anche delle giornate informative in farmacia e attraverso Facebook o altri social network  cercando di registrare noi stessi le prenotazioni per poi trasmetterle alla struttura sanitaria, per velocizzare le procedure.

 Nell’informativa ci sono anche i dati di riferimento per l’età anagrafica, ma possiamo registrare richieste di ogni età, per esempio sono numerose le donne che chiamano per poter fare una mammografia già a 40 anni, forse per disinformazione,  il sistema sanitario considera questa un’età precoce per un esame diagnostico invasivo. A queste donne infatti suggeriamo di fare un esame senologico o un’ecografia  mammaria. Per i pap test invece nonostante l’età di ingresso sia abbastanza bassa, le giovani donne non sono molto solerti in questo tipo di prevenzione. Possiamo dire che l’idea di prevenzione è ovviamente maggiormente legata ad una certa maturità della persona.

Ad ogni modo se vogliamo dare un’informazione generale  come prenotare lo screening, basta chiamare il cup dell’Asl  mandare una mail direttamente dal sito dove troveranno tutte le informazioni di contatto e saranno ricontattati”.

Non vogliamo dimenticare lo screening del colon retto, uomini e donne dai 50 ai 70 anni possono ritirare un kit di prevenzione direttamente in farmacia e dai loro medici di base. E’ un test che si può fare tranquillamente presso la propria abitazione e poi consegnato alle farmacie o direttamente all’Asl.

Loading...