Monsignor Pietro Lagnese Vescovo di Caserta e Capua, le due Diocesi unite “In persona Episcopi”

Pietro Lagnese
GIORDANI
SANCARLO50-700
previous arrow
next arrow

Esattamente alle ore 12 di oggi, lunedì 11 dicembre, la sala stampa vaticana ha diffuso la notizia in via ufficiale: Papa Francesco ha accolto le dimissioni per raggiunti limiti di età presentate da Sua Eccellenza Monsignor Salvatore Visco e, contestualmente, ha nominato nuovo Arcivescovo di Capua Sua Eccellenza Monsignor Pietro Lagnese, attuale Vescovo di Caserta.

Originario di Vitulazio e per circa un decennio Vescovo della Diocesi di Ischia, Mons. Pietro Lagnese sarà, dunque, alla guida della sua Diocesi di origine. Lagnese sarà pastore contemporaneamente della Diocesi di Caserta e dell’Arcidiocesi di Capua. Le due diocesi saranno unite “In persona Episcopi“.

glp-auto-336x280
lisandro

Il sacerdote Stefano Sgueglia, Parroco di Briano, ha spiegato:

𝘊𝘰𝘴𝘢 𝘴𝘪𝘨𝘯𝘪𝘧𝘪𝘤𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘭𝘦 𝘴𝘦𝘥𝘪 𝘥𝘪 𝘊𝘢𝘱𝘶𝘢 𝘦 𝘊𝘢𝘴𝘦𝘳𝘵𝘢 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘶𝘯𝘪𝘵𝘦 “𝘐𝘯 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘢 𝘌𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘪”?
𝘓’𝘶𝘯𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘪𝘯 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘢 𝘌𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘪 è 𝘶𝘯𝘢 𝘧𝘰𝘳𝘮𝘢 𝘢 𝘤𝘶𝘪 𝘶𝘭𝘵𝘪𝘮𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘳𝘪𝘤𝘰𝘳𝘳𝘦 𝘗𝘢𝘱𝘢 𝘍𝘳𝘢𝘯𝘤𝘦𝘴𝘤𝘰, 𝘤𝘰𝘯𝘴𝘪𝘴𝘵𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘵𝘵𝘳𝘪𝘣𝘶𝘪𝘳𝘦 𝘢𝘭 𝘝𝘦𝘴𝘤𝘰𝘷𝘰 𝘥𝘪 𝘶𝘯𝘢 𝘋𝘪𝘰𝘤𝘦𝘴𝘪 𝘢𝘯𝘤𝘩𝘦 𝘪𝘭 𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘰 𝘦𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘢𝘭𝘦 𝘥𝘪 𝘶𝘯’𝘢𝘭𝘵𝘳𝘢 𝘋𝘪𝘰𝘤𝘦𝘴𝘪 𝘤𝘰𝘯𝘧𝘪𝘯𝘢𝘯𝘵𝘦. 𝘚𝘪 𝘵𝘳𝘢𝘵𝘵𝘢 𝘱𝘦𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘤𝘢𝘴𝘰 𝘥𝘪 𝘥𝘶𝘦 𝘋𝘪𝘰𝘤𝘦𝘴𝘪 𝘤𝘩𝘦 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘶𝘯𝘪𝘵𝘦 𝘯𝘦𝘭 𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘰 𝘦𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘢𝘭𝘦, 𝘪𝘯 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘢
𝘌𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘪, 𝘮𝘢 𝘦𝘴𝘴𝘦 𝘳𝘪𝘮𝘢𝘯𝘨𝘰𝘯𝘰 𝘥𝘪𝘴𝘵𝘪𝘯𝘵𝘦 𝘦𝘥 𝘪𝘯𝘥𝘪𝘱𝘦𝘯𝘥𝘦𝘯𝘵𝘪 𝘦 𝘤𝘰𝘮𝘦 𝘵𝘢𝘭𝘪 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘨𝘰𝘷𝘦𝘳𝘯𝘢𝘵𝘦, 𝘱𝘶𝘳 𝘦𝘴𝘴𝘦𝘯𝘥𝘰 𝘱𝘰𝘴𝘴𝘪𝘣𝘪𝘭𝘪 𝘢𝘭𝘤𝘶𝘯𝘦 𝘧𝘰𝘳𝘮𝘦 𝘥𝘪 𝘤𝘰𝘭𝘭𝘢𝘣𝘰𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦. 𝘗𝘦𝘳𝘵𝘢𝘯𝘵𝘰 𝘢𝘥 𝘰𝘨𝘨𝘪 𝘚.𝘌. 𝘔𝘰𝘯𝘴.𝘗𝘪𝘦𝘵𝘳𝘰 𝘓𝘢𝘨𝘯𝘦𝘴𝘦 è 𝘪𝘭 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘰 𝘈𝘳𝘤𝘪𝘷𝘦𝘴𝘤𝘰𝘷𝘰 𝘦𝘭𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘊𝘢𝘱𝘶𝘢 𝘦 𝘭𝘰 𝘥𝘪𝘷𝘦𝘳𝘳à 𝘢 𝘵𝘶𝘵𝘵𝘪 𝘨𝘭𝘪 𝘦𝘧𝘧𝘦𝘵𝘵𝘪 𝘤𝘰𝘯 𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘦𝘴𝘢 𝘥𝘪 𝘱𝘰𝘴𝘴𝘦𝘴𝘴𝘰 𝘤𝘢𝘯𝘰𝘯𝘪𝘤𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘥𝘰𝘷𝘳à 𝘢𝘷𝘷𝘦𝘯𝘪𝘳𝘦 𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘥𝘶𝘦 𝘮𝘦𝘴𝘪 𝘥𝘢𝘭𝘭𝘢 𝘳𝘪𝘤𝘦𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘭𝘦𝘵𝘵𝘦𝘳𝘢 𝘢𝘱𝘰𝘴𝘵𝘰𝘭𝘪𝘤𝘢 (𝘤𝘢𝘯 382 § 2), 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘪𝘯𝘶𝘢𝘯𝘥𝘰 𝘢𝘭𝘵𝘳𝘦𝘴ì 𝘪𝘭 𝘴𝘶𝘰 𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘰 𝘦𝘱𝘪𝘴𝘤𝘰𝘱𝘢𝘭𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘋𝘪𝘰𝘤𝘦𝘴𝘪 𝘥𝘪 𝘊𝘢𝘴𝘦𝘳𝘵𝘢. 𝘛𝘢𝘭𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘷𝘦𝘥𝘪𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘯𝘰𝘯 𝘢𝘱𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢 𝘢𝘭𝘤𝘶𝘯𝘢 𝘮𝘶𝘵𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘢𝘭𝘭’𝘢𝘴𝘴𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘱𝘢𝘴𝘵𝘰𝘳𝘢𝘭𝘦 𝘦 𝘢𝘮𝘮𝘪𝘯𝘪𝘴𝘵𝘳𝘢𝘵𝘪𝘷𝘰 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘥𝘶𝘦 𝘴𝘦𝘥𝘪 𝘷𝘦𝘴𝘤𝘰𝘷𝘪𝘭𝘪, 𝘭𝘦 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘪, 𝘶𝘯𝘪𝘵𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘦𝘳𝘴𝘰𝘯𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘳𝘪𝘰 𝘗𝘢𝘴𝘵𝘰𝘳𝘦, 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘪𝘯𝘶𝘦𝘳𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘢𝘥 𝘦𝘴𝘪𝘴𝘵𝘦𝘳𝘦 𝘦 𝘢𝘥 𝘰𝘱𝘦𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘯𝘦𝘭 𝘳𝘪𝘴𝘱𝘦𝘵𝘵𝘪𝘷𝘰 𝘵𝘦𝘳𝘳𝘪𝘵𝘰𝘳𝘪𝘰 𝘥𝘪𝘰𝘤𝘦𝘴𝘢𝘯𝘰.

Nei dintorni di Capua qualcuno sospetta che l’unione “In persona Episcopi” sia l’anticamera dell’accorpamento delle due Diocesi, con la soppressione della Diocesi di Capua, che ha una lunghissima storia alle spalle.

Nonostante ciò, non sono mancati i messaggi di auguri e di felicitazioni da parte di tutti gli esponenti delle istituzioni civili e religiose, tra cui il sindaco di Caserta Carlo Marino: “Accogliamo con gioia la notizia della nomina di monsignor Pietro Lagnese a nuovo Arcivescovo di Capua. Un incarico di grande importanza, che si aggiunge a quello di Vescovo di Caserta. Monsignor Lagnese è una figura di alto profilo spirituale e culturale, che nel corso del suo magistero nella nostra città ha rivolto sempre la massima attenzione nei confronti dei più deboli, mostrando un notevole attaccamento alla comunità. Sono certo che svolgerà al meglio il proprio ruolo anche in un’Arcidiocesi ricca di storia e tradizione quale quella di Capua”.