Mostra Scambio di auto, moto e ricambi d’epoca al Polo A1 Expo. Successo per la prima edizione

La modella Aisha Mezzullo accanto ad una rarissima Siata Daina presso l'Area Museo della Mostra Scambio

San marco Evangelista – Ottimo esordio quello della prima Mostra Scambio che si è svolta nei giorni sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 2019 al Polo Fieristico A1 Expo.
L’evento, infatti, ha registrato ben 5mila visitatori e 400 espositori provenienti da tutta Italia.

Di un appuntamento simile si sentiva la mancanza in provincia di Caserta. La Mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca è stata un’ottima occasione di ritrovo nel fine settimana per gli appassionati di motori storici ma soprattutto, come era nelle intenzioni degli organizzatori, una grande occasione per collezionisti e professionisti del settore per acquistare non solo macchine e moto ma anche ricambi, libri, modellismo, cimeli e manuali. Finalmente anche nel casertano una vera fiera dedicata alle auto e moto d’epoca, con presenze e numeri importati, organizzata in una location adeguata per spazi ed infrastrutture quale il Polo Fieristico A1 Expo.

Nelle intenzioni degli organizzatori, come ci ha anticipato lo stesso Antimo Caturano, presidente di A1 Expo, l’evento verrà replicato dal prossimo anno in poi.

Nei 7mila metri quadri di esposizione coperta sono state davvero tante le presenze prestigiose, soprattutto nell’Area Museo, allestita dal CAMEC – Club auto moto d’epoca campano, dal Fiat Club 500 Italia, dal Vespa Club di Maddaloni e dal Lambretta Club, ma resa vivace anche dal contributo di tanti collezionisti privati.

All’interno dell’Area Museo stati esposti ben oltre un centinaio esemplari di veicoli storici a due e quattro ruote. Tra le auto, una prestigiosa Lancia Lambda del 1928 e una rara SIATA Daina del 1952. E poi ancora la regina delle corse, la Lancia Aurelia B20, le berline degli Anni ’50, Lancia Aprilia e Fiat 1500 6C, le auto della Dolce Vita degli Anni ’60, l’Alfa Romeo Giulietta Spider, Giulietta Sprint e la FIAT 2300 S Coupé.

MC Old Lambretta Campania ha esposto 13 modelli tra i più rappresentativi della produzione Lambretta a partire dal 1948 al 1971 accanto alle numerose Piaggio Vespa. Nell’area Stand, invece, era esposta al pubblico la Lambretta del Giro del Mondo, impresa partita da Pomigliano d’Arco ad Agosto 2017 e concluso a Ischia nel mese di Giugno 2018.

Tra le presenze istituzionali anche lo stand del Registro Storico Vespa, che nel 2020 si accinge a compiere il quarantesimo anniversario d’attività. All’evento ha partecipato Ferdinando Chianese in veste di commissario tecnico e referente per il Sud Italia, che ha rilevato moltissime richieste per le iscrizioni e il restauro, sia totale sia conservativo della due ruote di Pontedera.

“Certamente l’evento non è passato inosservato tra i cultori delle due ruote – ha affermato Vincenzo D’Angelo, presidente del Vespa Club di Maddaloni – Con vivo piacere abbiamo dato il nostro contributo allestendo uno stand e una parte del Museo con vespe sportive e storiche, gioiellini nati nel 1949 a faro basso fino alla 180 Rally del 1968, vespe ancora in attività che vengono ammirate e premiate nei vari tornei organizzati dal Vespa Club nazionale, senza dimenticare la più fotografata, la famosa vespa del film Vacanze Romane. Una manifestazione che ha superato brillantemente l’esordio e che sicuramente ha creato ottime premesse per la seconda edizione”.

Dello stesso avviso anche Domenico Terracciano, consigliere del CO. RE. FMI Campania: “Per essere il primo anno che a Caserta si svolge questo evento, c’è stata tantissima affluenza e, a mio parere, condiviso dal Comitato Regionale Campania dell’FMI, è stato di gran successo. Crediamo infatti che questo possa diventare un appuntamento annuale per gli amanti di auto e moto d’epoca”.

Grande soddisfazione naturalmente anche dal presidente del polo fieristico A1 Expo, Antimo Caturano: “I numeri di questa prima edizione sono andati ben oltre le più rosee aspettative, a conferma del fatto che il collezionismo di auto e moto d’epoca sia un settore in espansione e di grande interesse anche tra i più giovani.

Indescrivibile l’emozione che si prova nell’immergersi nel passato, potendo vedere da vicino e toccare con mano modelli così iconici e rari. A1 Expo sta sviluppando un programma sempre più variegato di eventi, molti dei quali legati proprio all’Automotive. Nel biennio 2020-2022 i progetti fieristici di A1 Expo avranno come obiettivo principale quello di porsi non solo come volano per le aziende, ma anche come una concreta opportunità di crescita per il territorio”.

Loading...