Muore il carabiniere casertano che stamattina si è sparato alla testa al Tribunale di Napoli

glp-auto-700x150
sancarlo
previous arrow
next arrow

Portico di Caserta, Recale (Caserta) – E’ morto poche ore dopo il ricovero all’ospedale Cardarelli di Napoli il maresciallo Giovanni Mellucci, che questa mattina intorno alle 10.00 si è sparato alla testa con la pistola d’ordinanza mentre era in servizio al 29esimo piano del Tribunale di Napoli. Il carabiniere, un 45enne casertano residente nella frazione Musicile, al confine tra Portico di Caserta e Recale, lavorava presso il reparto servizi magistratura del Tribunale di Napoli ma in passato aveva prestato servizio anche al Comando Provinciale dei Carabinieri di Caserta, in via Laviano.

Non sono del tutto chiari i motivi che hanno portato l’uomo al gesto estremo. Mellucci non ha lasciato alcun messaggio che possa spiegare le cause del suicidio, ma è probabile che alla base ci siano motivi familiari: il 45enne solo qualche mese fa si era infatti separato dalla moglie.

lisandro
lapagliara
SanCarlo50
previous arrow
next arrow