Muovere i primi passi nel trading online

Muovere i primi passi nel trading online

Il primo passo per iniziare a operare in Borsa è certamente quello di individuare quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere e quanti soldi si è disposti a investire.

Ovviamente bisogna studiare un po’ e fare molta pratica. Il trading online non è un gioco, quanto si effettua la compravendita di un qualsiasi strumento finanziario, è bene tenere presente i rischi che si stanno correndo. I profitti sono tanto frequenti quanto le perdite. Avere questa consapevolezza aiuterà il trader a procedere con passo lento e ponderato.

Potenzialmente, oggi chiunque può praticare il trading online, basta avere una buona connessione internet e un computer, ma l’esperienza necessaria per avere successo è raggiungibile solo con la pratica.

Fortunatamente, sul web è possibile acquistare i migliori libri di trading, seguire corsi atti a indirizzare e ottimizzare gli investimenti o simulare compravendite tramite conti demo. Quello che il trader principiante dovrà fare, sarà quindi acquisire le conoscenze necessarie per operare nei mercati finanziari e, una volta pianificata una strategia operativa, iniziare il trading.

Investimento e speculazione: quali sono le differenze

In pochi sanno quali differenze ci siano fra investire e speculare in Borsa. Ciò che distingue queste due logiche operative è, in particolar modo, la quantità di tempo richiesta.

Un investimento finanziario è l’insieme delle strategie messe in atto dal trader, con il fine di acquistare determinati prodotti presenti sui mercati e ottenere da questi dei profitti (quali dividendi, interessi, rendite ecc.). Qui l’investitore sceglie di organizzare le proprie risorse in un portafoglio virtuale, detto wallet, in funzione di obiettivi di guadagno antecedentemente prefissati.

Il suo modus operandi sarà a lungo termine.

La speculazione, viceversa, punta a ottenere guadagni in tempi brevi. Il trader adotta una strategia a breve termine, che mira ad aprire e chiudere posizioni in quelli che, secondo i propri fini, sono i migliori momenti di mercato.

Il rischio è presente in entrambe le modalità, ma nel secondo caso risulta essere più elevato. L’imprevedibilità delle oscillazioni di valore e i ritmi serrati della speculazione, non sono adatti a chi possiede poca dimestichezza con i mercati finanziari e le quotazioni dei prodotti.

È bene iniziare a operare in Borsa affidandosi a un broker, il quale darà al cliente la possibilità di operare tramite una piattaforma di trading online, a costi irrisori.

Piattaforme di trading online

Fare trading online significa essenzialmente operare in Borsa sfruttando la risorsa internet. La persona che desidera investire o speculare sui mercati finanziari, non dovrà più rivolgersi obbligatoriamente ai classici istituti di credito nazionali.

Sarà la figura dell’intermediario finanziario, comunemente conosciuta come broker, a venire in soccorso del trader alle prime esperienze. I broker, nella prospettiva di tutelare i propri investitori, daranno loro la possibilità di operare tramite delle piattaforme di trading online regolamentate.

Queste piattaforme sono dei programmi informatici necessari per effettuare l’accesso ai mercati economici. La loro caratteristica sta nell’essere un servizio che mira a facilitare e ottimizzare le operazioni di trading dei propri utenti.

I costi di commissione, legati alle piattaforme, sono nulli. Inoltre mettono a disposizione del trader i giusti strumenti per monitorare le statistiche di mercato, gli andamenti dei titoli e fare simulazioni virtuali. Queste ultime sono comunemente chiamate conti demo.

Il conto demo è la simulazione di un conto corrente reale, all’interno del quale vengono immessi soldi virtuali che non hanno nessun valore effettivo, e dove il trader può effettuare compravendita di titoli, azioni, obbligazioni senza temere di perdere il proprio capitale.

Grazie alla simulazione, sarà possibile accumulare esperienza pratica e osservare le strategie di trading messe in atto dagli azionisti più esperti e iscritti alla medesima piattaforma.