Museo Campano di Capua: il CDA approva il nuovo statuto, si attende la delibera del consiglio Provinciale

In soli 2 mesi il nuovo Cda del Museo Campano di Capua ha approvato il nuovo statuto, adeguato alle norme vigenti. I componenti del Consiglio di Amministrazione, il presidente Rosalia Santoro e 2 i consiglieri Carmela Del Basso e Fausto Beato hanno approvato all’unanimità il nuovo statuto, il primo atto per il rilancio vero del Museo Campano.

Il regolamento in vigore fino ad oggi, infatti, è stato redatto nel 2010 e non è più a norma in quanto si richiama a leggi e normative oggi quasi del tutto abrogate e/o sostituite ed, in primis, si richiama ad articoli dello statuto provinciale abrogato e sostituito da quello vigente sin dall’ottobre del 2015.

“È stato il primo atto per iniziare a lavorare seriamente e per il vero rilancio e valorizzazione del Museo Campano – ha dichiarato la presidente del CdA, la Dottoressa Rosalia Santoroabbiamo fatto un lavoro certosino ed accurato per adeguare tutti gli ambiti a quanto ci impone la normativa attuale in materia museale. Con il regolamento attuale non si può lavorare in quanto è completamente fuori normative vigenti”.

Ora si attende solo la deliberazione del Consiglio Provinciale affinché il nuovo statuto entri in vigore. E per questo ci si affida al consigliere delegato Vincenzo Golini che attivamente ha preso parte ai lavori del CdA facendosi carico dell’importante compito presso il consiglio provinciale, sostenendo in pieno il lavoro dell’attuale CdA.