Musica nel Chiostro, ultimo appuntamento per il Summer Concert a Casanova di Carinola

SANCARLO50-700
glp-auto-700x150
previous arrow
next arrow

Summer Concert, programmazione estiva dell’Associazione AnnaJervolino e dell’Orchestra da Camera di Caserta, si conclude con Musica nel Chiostro, in calendario dal 23 Agosto al 7 Settembre presso il Convento di S. Francesco di Casanova di Carinola, uno dei luoghi d’arte più incantevoli di Terra di Lavoro. In programma …Percorsi sonori tra Est & Ovest…da Haydn a Schubert a Liszt…da Smetana a Dvorak a Martinou…da Bach a Villa Lobos a Ginastera…da Ravel a Shostakovich… a Gershwin…”

Venerdì 30 Agosto, ore 20.30

Trio Lux
Jae Hyeong Lee violino
Hoon Sun Chae violoncello
Eunyoo An pianoforte

Terrazza Leuciana
Terrazza Leuciana
previous arrow
next arrow

Franz Joseph Haydn
Trio n.45 in mi bemolle maggiore Hob. XV/29

Bohuslav Martinou 
Trio n.3 in do maggiore  H 332

Bedřich Smetana 
Trio in sol minore op.15

Sabato 31 Agosto, ore 20.30

Trio Lux
Jae Hyeong Lee violino
Hoon Sun Chae violoncello
Eunyoo An pianoforte

Ludwig van Beethoven
Trio n.5 in re maggiore op.70 n.1 / Geistertrio (I fantasmi)

Frank Martin
Trio su melodie popolari irlandesi

Dmitri Shostakovich
Trio n.2 in re minore

Domenica 1 Settembre, ore 20.30

Blaak Pianoduo
Martijn & Stefan Blaak pianoforte

Gioacchino Rossini
da La gazza ladra
Ouverture

Ludwig van Beethoven
Variazioni sul tema des Grafen von Waldstein
(variazioni su un tema del Conte Ferdinand Waldstein)

Franz Schubert
Fantasia in fa minore D940

Camille Saint – Saëns
Danza macabra

Maurice Ravel
Ma mère l’Oye
La Valse

DOPO CONCERTO – Luoghi & Sapori

LUOGHI
Visita guidata al Convento
Venerdì 23 e Sabato 31 Agosto

SAPORI
Esposizione e degustazione di sapori dell’Ager Falernus
Sabato 7 Settembre

a cura della Pro-Loco di Carinola

IL LUOGO

Convento S. Francesco

Via Padre Michele Piccirillo 1, 81030
Casanova di Carinola – CE

Risalente al XIII secolo, fu fondato dai seguaci di Francesco d’Assisi o forse da lui stesso che di sicuro vi si fermò per diverso tempo (lo storico Luca Wadding segnala la presenza del Santo nell’anno 1222). Ancora oggi vi si trova ben conservata la grotta scavata nella roccia che fu giaciglio del Santo. Interamente costruito in muratura di tufo grigio, il Complesso si compone della Chiesa a due navate e del Convento arricchito dal pregevole chiostro. All’interno della Chiesa spiccano l’arco trionfale a sesto acuto, che imposta su pilastri semicircolari con capitelli fitomorfi, la monofora sulla parete frontale dell’abside ed un affresco raffigurante l’Annunciazione di Maria. Il Chiostro presenta una struttura quadrangolare con volte a crociera a sesto acuto che si aprono sulla corte centrale – che ricorda quello del Monastero di S. Chiara di Napoli – e con affreschi sulle pareti laterali i cui soggetti sono ispirati alla vita di S. Francesco. Notevoli anche gli affreschi del refettorio attribuibili alla scuola giottesca.

L’ingresso ai concerti è libero.