E’ Napoli la regina italiana della notte. A Salerno il primato per l’aumento di imprese “notturne”

E’ Napoli la capitale italiana del lavoro notturno. Secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza e Lodi, infatti, è a Napoli che si concentra il maggior numero di imprese che lavorano di notte, vale a dire discoteche, panetterie, istituti di vigilanza, ospedali, raccolta rifiuti, e così via. In totale sono 1.062 imprese le imprese “notturne”  con una crescita del 14,8% in in cinque anni.

La seguono Roma (1.907, +10,4%), Milano (1.491, +18%), Catania (1.268, +9%) e Palermo (1.226, +7,8%). Ma in Italia la crescita maggiore è stata a Salerno +22,3%.

Un aumento di attività notturne che interessa tutto il territorio nazionale dove si contano  36.852 mila imprese con un totale di 331 mila addetti (+18,5%) e 16 miliardi di fatturato.

E mentre Napoli sale sul podio più alto per numero di imprese, è a Roma che tocca lo scettro per numero di occupati (32mila), e a Milano quello che premia un giro d’affari di quasi 1,9 miliardi di euro.