Napoli, terribile incidente per lo scontro tra treni, diversi feriti. Paura anche per i pendolari casertani che lavorano nel capoluogo

C’è timore anche per quei pendolari casertani che ogni giorno si recano a lavoro nel capoluogo di regione e solo costretti a prendere anche più mezzi per raggiungere il luogo di lavoro.

Questa mattina infatti un terribile incidente ferroviario si è verificato sulla linea 1 della metropolitana di Napoli. Nello specifico, lo scontro tra due convogli, uno con passeggeri e l’altro vuoto, avvenuto tra le stazioni di Colli Aminei e Piscinola, ha fatto registrare per il momento 13 feriti accertati, di cui tre macchinisti e 10 passeggeri.

Due i feriti più gravi, uno soccorso in codice rosso con trauma toracico da schiacciamento, l’altro con trauma cervicale. Secondo le primi ricostruzioni, mentre il treno passeggeri stava facendo la sua regolare corsa proveniente da piazza Garibaldi, un altro convoglio vuoto si sarebbe immesso sulla stessa linea per dirigersi al deposito.

A causa del forte impatto un vagone sarebbe uscito dai binari, strisciando contro un terzo treno.

Subito dopo il terribile scontro, Vincenzo Ferrante, Presidente Konsumer Campania e Vicepresidente Konsumer Italia, ha dichiarato: “Occorre accertare le cause e mettere in sicurezza l’intera tratta. Fondamentale è l’immediato soccorso da prestare a tutti i feriti coinvolti, poiché solo il tempestivo intervento può scongiurare il peggio.”
“Il sistema di trasporto pubblico napoletano – conclude Ferrante – è al collasso, e questo episodio aggiunge un altro tassello ad una situazione già drammatica. In queste ore stiamo sostenendo le tante persone coinvolte, e continueremo a farlo anche per far ottenere loro il risarcimento sia per danni alla persona che per danni alle cose. Precisiamo però, ai tanti viaggiatori coinvolti, che è fondamentale presentarsi ai nostri sportelli con il titolo di viaggio relativo alla corsa in questione.”
Loading...