Nelle prossime settimane San Leucio sarà un brulicare di cantieri, lo ha dichiarato il sindaco Marino

Il Sindaco di Caserta Carlo Marino stamattina, a margine della presentazione della guida turistica “Il Belvedere di San Leucio”, ha annunciato importanti iniziative e progetti che interesseranno il Borgo di San Leucio.

“Abbiamo autorizzato ed approvato due interventi strategici privati – ha dichiarato il Sindaco – che erano fermi da anni e che non creavano incoming ed accoglienza turistica. In uno degli emicicli di Piazza della Seta sorgerà un albergo attraverso il contributo della famiglia Pascarella che investirà in un grande progetto a sostegno dell’accoglienza turistica, con la collaborazione dell’architetto Raffaele Cutillo, un intervento di riqualificazione che è al vaglio della Soprintendenza, ma che è in dirittura d’arrivo.

“Nell’altra parte della piazza, dove ora c’è un’area dismessa di un ex setificio, una parte resterà sempre in produzione, perché la produzione non va abbandonata, ma al contempo avremo un’area museale privata dedicata alla seta e un centro di accoglienza turistica. Quindi i turisti che arriveranno troveranno in questa struttura anche un primo luogo dove acquistare i prodotti serici.

“Ma veniamo agli interventi pubblici. E’ stata aggiudicata la gara – ha proseguito Carlo Marino – della famosa “bretella” di San Leucio che eviterà sia ai bus turistici che ai mezzi pesanti di attraversare Viale dei Platani e Piazza della Seta. Il cantiere partirà fra quindici giorni e sarà anticipato da un primo cantiere per la realizzazione di una rotonda all’incrocio di Viale dei Platani, Via per Castel Morrone, Via Tenga e Via San Leucio che finalmente risistemerà quell’incrocio che da tempo versa in uno stato di abbandono.

“A metà ottobre partirà il cantiere di Via Tenga per il rifacimento delle fogne, il manto stradale e i marciapiedi. A fine novembre partirà il cantiere in Viale dei Platani per la risistemazione di tutti i platani, il rifacimento dei marciapiedi e del’asfalto.

“Ma il più grande intervento e forse il più importante – ha aggiunto il primo cittadino – sarà quello che riguarderà lo scalone monumentale del Belvedere. E’ stato approvato dalla Regione Campania un finanziamento di 4,5 milioni di euro e per fine ottobre partirà la gara d’appalto per la riqualificazione delle scale di accesso monumentali. Quello diventerà il luogo dell’accoglienza turistica al Belvedere. Saranno spostati tutti gli uffici amministrativi, tutte le guide turistiche e sarà realizzato un bookshop ed, in seguito,  anche l’Enoteca Comunale. Pertanto diventerà il luogo dove verranno accolti i turisti.

“Nello stesso progetto è stato finanziato un collegamento diretto fra la Reggia di Caserta, attraverso la Fontana di Diana e Atteone , e San Leucio. Sarà realizzata una pista ciclabile e rifatta tutta l’illuminazione stradale. Quindi ci sarà un collegamento stradale diretto, che partirà a novembre, fra il Parco e il Belvedere.

“L’autobus turistico che gira all’interno del Parco della Reggia proseguirà il suo percorso attraverso via Maria Cristina di Savoia fino allo scalone monumentale del Belvedere, dove sorgerà il primo punto di accoglienza per chi intende visitare il Complesso Monumentale.

Da quanto dichiarato da Carlo Marino si evince che nei prossimi mesi saranno tempi duri per i leuciane: dovranno sopportare i disagi di più di un cantiere aperto. Ma si spera che tutto questo possa portare reali benefici non solo ai turisti ma anche ai residenti che, spesso vengono considerati ospiti in casa propria.

Loading...