Neve in Campania e nel casertano, segnalati disagi sulle strade

Non si ricordava tanta neve in provincia di Caserta da qualche decennio. Una delle nevicate più recenti, quella del 6 gennaio 2017, riuscì ad imbiancare la città solo per poche decine di minuti minuti e poi tutto gradualmente tornò alla normalità.

Nonostante gli annunci dell’ondata di freddo siberiano in arrivo fossero stati ripetuti da almeno una settimana, la Campania non si è fatta trovare pronta per affrontare “l’emergenza neve”, come dimostrano una serie di problemi che si sono verificati già a poche ore di distanza dall’inizio dell’insolito fenomeno atmosferico.

In primis la chiusura delle scuole disposta in numerosi comuni della provincia solo tra le 7.30 e le 8 di questa mattina ha creato qualche lamentela tra i cittadini. Molti studenti provenienti dall’hinterland avevano già raggiunto il capoluogo quando sono venuti a conoscenza della notizia, e la stessa cosa è accaduta ai genitori che hanno accompagnato i figli piccoli a scuola e che hanno scoperto la novità senza aver avuto la possibilità di organizzarsi per affidare i figli a parenti o baby sitter durante gli orari di lavoro.

Ma la situazione più complicata si registra sulle strade della nostra provincia e dell’intera regione. Non ci sono abbastanza mezzi spazzaneve e spargisale  se non in zone “abituate” a questi fenomeni quali, ad esempio, l’Irpinia e alcune aree del salernitano e del Sannio. Così gli automobilisti, raramente muniti di catene da neve per affrontare casi simili, devono fare i conti con circostanze insolite.

Sull’A1, nei pressi del casello autostradale di Capua in direzione Roma si registrano già dalle prime ore del mattino 6-7 chilometri di codadovuti anche ai controlli circa la dotazione di mezzi antisdrucciolevoli. In particolare sono i mezzi pesanti ad avere più problemi.

A Cesa, sulla strada provinciale che collega Aversa a Caivano, il conducente di un’auto ha perso il controllo a causa della scivolosità della strada ed il veicolo si è ribaltato, fortunatamente senza conseguenze gravi. Un altro incidente si è verificato a Santa Maria Capua Vetere, dove i conducenti di due auto probabilmente proprio a causa dell’asfalto reso viscido dalla neve non sono riusciti a frenare e si sono scontrati. Situazione difficile anche sull’Appia, nei comuni della valle di Suessola, dove i veicoli sono costretti a procedere a velocità minime a causa della strada innevata e ghiacciata. Traffico bloccato e problemi di viabilità anche a Napoli e provincia.

Nelle prossime ore dovrebbe smettere di fioccare sulle città di Napoli e Caserta ma la situazione rimarrà la stessa nelle località collinari, già a 200 metri sopra il livello del mare.